ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Tour de France Mollema vince la quindicesima tappa. Froome in difficoltà mantiene la maglia gialla con Aru secondo

Tour de France Mollema vince la quindicesima tappa. Froome in difficoltà mantiene la maglia gialla con Aru secondo

L'olandese Bauke Mollema della Trek Segafredo ha vinto in solitaria la quindicesima tappa del Tour de France dopo una lunghissima fuga . Ottimo secondo posto per Diego Ulissi delle UAE Emirates, anche lui nel gruppo dei fuggitivi di giornata che vince la volata degli inseguitori in questa tappa da Laissac-Severac-L’Eglise di 189 chilometri. Chiude il podio Gallopin davanti a  Primoz Roglic e Warren Barguil. In classifica generale Chris Froome rimane in leader davanti ad Aru dietro a 18" e Bardet a 23".
Paura per Froome che ha forato a 40 chilometri dall’arrivo ma è riuscito
a rientrare e arrivare a fianco di Aru scortato dal compagno Landa. 
Una tappa particolare incentrata e vissuta sul comportamento di Aru e di Froome, di Martin e di Landa mandato in avanscoperta dal corridore della Sky. Martin con la
sua corsa ha guadagnato 13” sui big.
Aru e Froome, che ha forato ma è riuscito a rientrare, si sono presentati al traguardo insieme, a 6’25” dal vincitore.
Una tappa senza un metro in piano, adatta per cercare un attacco da
lontano e per far cambiare la classifica. Del resto alla fine del Tour manca una settimana, e la prossima è quella decisiva, la settimana che porterà i corridori al traguardo finale di Parigi.
E così è stato. Froome si è trovato con il gruppo spaccato, spesso attardato e senza aiuti per rientrare. Bardet ha cercato di prendere un vantaggio, Aru è rimasto attento, concentrato come doveva essere per poter tornare in possesso della maglia gialla persa ieri. Non essere il leader ha, in un certo modo, aiutato il nostro che ha dovuto prendersi le responsabilità tattiche che gli competono non avendo una squadra al
suo servizio.
Tanto accorto ma anche paziente, Aru, che poco prima dei 40 dal traguardo è tornato il padrone della Grande Boucle, con Froome ad inseguire che, intanto, ha 45” di svantaggio da Bartet.
A 30 chilometri dal traguardo Bauke Mollema prova l’allungo sulla discesa del Col de Peyra. Il suo vantaggio era in avvio di 10” e poi si è allargato diventando anche 33” e poi cinquanta mentre Quintana ha un
ritardo di novanta secondi dal gruppo maglia gialla. Il colombiano è poi crollato: 2 minuti di ritardo dal gruppo di Froome.
Negli ultimi 10 chilometri il gruppo si è mosso, ha abbattuto il divario (19”) da Mollema mentre a scattare è Simon Yates sulla salita della Cote de Saint-Vidal. Unico a rispondere all’attacco è Meintjes.bDietro cominciavano le schermaglie e le tattiche. Froome ha mandato
Landa a tirare, aspettando gli eventi. Allo scatto di Martin nessuno ha risposto mentre davanti Mollena non ha rivali.
Domani giorno di riposo e martedì partirà l'ultima e decisiva settimana, con le Alpi che incoroneranno il re del Tour de France. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone
Video

Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone

  • CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in prima linea con i Veterani dello sport a Monastier

    CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in...

  • SUPER PAPERA - L'incredibile errore di Robin Zentner

    SUPER PAPERA - L'incredibile errore di...

  • Di Francesco: "Italia indietro sulla lealtà sportiva, ma anche all'estero..."

    Di Francesco: "Italia indietro sulla...

  • Baseball, gli Astros Houston vincono per la prima volta le World series

    Baseball, gli Astros Houston vincono per la...

  • Juventus, buon compleanno: la storia di un grande amore inizia 120 anni fa, l'1 novembre 1897

    Juventus, buon compleanno: la storia di un...

  • La bicicletta 'vola' sull'acqua

    La bicicletta 'vola' sull'acqua

  • COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a Bologna sulla Virtus

    COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT