ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter-Spal 2-0: Icardi e Perisic regalano il tris a Spalletti

Inter-Spal 2-0: Icardi e Perisic regalano il tris a Spalletti

Tre vittorie su tre. L’Inter raggiunge la Juventus in vetta alla classifica, a punteggio pieno, e adesso aspetta Milan e Napoli. Decide Icardi su rigore, concesso dal Var dopo quasi 5’ di attesa. Così dopo Fiorentina e Roma, i nerazzurri liquidano anche la Spal (2-0), che torna a San Siro dopo 49 anni e con tantissimi tifosi collocati al terzo anello blu. La Spal non ha molto coraggio, Borriello e Paloschi giocano male, bene su di loro il duo difensivo Skriniar-Miranda. L’Inter sta migliorando, non si fa ingarbugliare dal catenaccio dei ferraresi e riesce a vincere una gara che rischiava davvero di finire senza gol. Luciano Spalletti punta su Dalbert e Gagliardini titolari; Borja Valero è in mediana con Joao Mario sulla linea dei trequartisti. Gagliardini si fa trovare pronto ed è lui al 5’ a sfiorare il gol con un tiro da fuori, dopo uno scambio con Icardi. La Spal è timida e si fa vedere solo con una girata di Paloschi (8’, Handanovic devia in angolo) e un tiro altissimo sopra la traversa di Viviani (12’). Poi, è solo un monologo dell’Inter, che tenta di scardinare la difesa avversaria. Perisic ci prova al 21’, ma la sua conclusione è troppo debole. Al 22’ l’episodio che cambia il match: Vicari atterra Joao Mario, l’arbitro Gavillucci fischia una punizione dal limite, ma interviene il Var. Dopo 5’, l’arbitro concede il rigore e dal dischetto Icardi non sbaglia. Sbloccato il risultato, l’Inter non si ferma. Gomis salva la Spal con una bellissima parata su una botta dalla distanza di Candreva. Prima dell’intervallo è Paloschi ad avere una bellissima occasione da gol, ma il suo tiro finisce ampiamente sul fondo. Nella ripresa l’Inter continua a giocare in attacco. Perisic e Borja Valero ci provano al 4’ e al 7’, ma il raddoppio non arriva. La Spal si difende con i denti, a tratti anche in maniera disordinata, ma resiste. Leonardo Semplici manda in campo Antenucci per Paloschi; Spalletti inserisce Brozovic per Joao Mario. L’Inter continua fare il gioco, ma non riesce a chiudere il match, nonostante una traversa colpita dalla lunga distanza da Skriniar (28’). Nel finale Semplici prova la carta del terzo attaccante, inserendo Bonazzoli (cresciuto nel vivaio Inter) per Viviani, ma sono i nerazzurri a segnare il gol del 2-0 con uno straordinario tiro al volo di Perisic su cross di D’Ambrosio. Una rete splendida per il croato, che festeggia alla grande il rinnovo fino al 2022 di qualche giorno fa.

LEGGI LA CRONACA
 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone
Video

Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone

  • CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in prima linea con i Veterani dello sport a Monastier

    CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in...

  • SUPER PAPERA - L'incredibile errore di Robin Zentner

    SUPER PAPERA - L'incredibile errore di...

  • Di Francesco: "Italia indietro sulla lealtà sportiva, ma anche all'estero..."

    Di Francesco: "Italia indietro sulla...

  • Baseball, gli Astros Houston vincono per la prima volta le World series

    Baseball, gli Astros Houston vincono per la...

  • Juventus, buon compleanno: la storia di un grande amore inizia 120 anni fa, l'1 novembre 1897

    Juventus, buon compleanno: la storia di un...

  • La bicicletta 'vola' sull'acqua

    La bicicletta 'vola' sull'acqua

  • COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a Bologna sulla Virtus

    COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
dalmagold
2017-09-10 13:30:04
Milan e inter continuano ad accumulare rigori da var

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT