ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Immobile esalta la Lazio: travolto il Milan 4-1

Immobile esalta la Lazio: travolto il Milan 4-1

Ciro Immobile show! La Lazio schianta il Milan per 4-1 grazie ad una prova straordinaria fatta di intelligenza e sacrificio. L'attaccante biancoceleste e della Nazionale segna una tripletta e regala l'assist a Luis Alberto per il poker finale. E' proprio lo spagnolo la scintilla che ha illuminato il cielo sopra Roma. I rossoneri cominciano a mille nei primi 15 minuti, gli uomini d'Inzaghi resistono poi si prendono la partita. Luis Alberto s'infila ovunque tra le maglie della difesa milanista, dopo due possibili rigori, Rocchi decide che il terzo c'è. Immobile non sbaglia, passano due minuti e il bomber di Torre Annunziata si esibisce in un destro al volo che non lascia scampo a Donnarumma. Montella non cambia lo spartito nella ripresa e consegna la gara alla Lazio. 
CAMBIO DI PASSO
Pronti via e in contropiede la Lazio, nello spazio di un minuto, ne fa altri due. Immobile firma il tris, poi regala a Luis Alberto una palla che deve solo spingere dentro. Una gara perfetta quella della Lazio che ha controllato e ha colpito il Milan in ripartenza. Perfetta la difesa, Radu non ha sbagliato una diagonale sui tagli di Suso, così come de Vrij in collaborazione con il centrocampo ha controllato le imbucate per vie centrali di Biglia e Bonucci. A centrocampo Leiva e Parolo hanno creato una diga consentendo a Lulic di sganciarsi spesso. 

 

VIVA LUIS
Menzione speciale la merita Luis Alberto: oggetto misterioso lo scorso anno, valore aggiunto quest'anno. Lo spagnolo, messo in un suolo più "suo", sta facendo vedere grandi cose. Ha tecnica e visione di gioco. Bravo Inzaghi ha ridisegnarlo mezza punta. In quella posizione ha mandato al manicomio i quattro difensori del Milan. Non ha sbagliato praticamente nulla. Furbo nell'individuare subito il punto debole dei rossoneri, lo ha puntato in continuazione procurandosi il rigore che ha spalancato le porte alla goleada laziale. Sorride Inzaghi che riporta il sole nella Capitale. Sette punti in classifica e un successo importante su una diretta concorrente. Due nei: l'infortunio a Wallace e il rosso a Parolo al minuto 93. Male il Milan che ha dimostrato di essere un cantiere aperto e male Montella che ha corretto gli errori iniziali quando ormai la partita era chiusa. 

 LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone
Video

Helenio Herrera, 20 anni fa l'addio a Il Mago del pallone

  • CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in prima linea con i Veterani dello sport a Monastier

    CULTURA DELLO SPORT - La Umana Reyer in...

  • SUPER PAPERA - L'incredibile errore di Robin Zentner

    SUPER PAPERA - L'incredibile errore di...

  • Di Francesco: "Italia indietro sulla lealtà sportiva, ma anche all'estero..."

    Di Francesco: "Italia indietro sulla...

  • Baseball, gli Astros Houston vincono per la prima volta le World series

    Baseball, gli Astros Houston vincono per la...

  • Juventus, buon compleanno: la storia di un grande amore inizia 120 anni fa, l'1 novembre 1897

    Juventus, buon compleanno: la storia di un...

  • La bicicletta 'vola' sull'acqua

    La bicicletta 'vola' sull'acqua

  • COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a Bologna sulla Virtus

    COLPACCIO REYER - La vittoria 88-87 a...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
Phoenix the real one
2017-09-10 18:50:50
## Ecco,per la miseria, oggi oltre ai troll e la pioggia, ci mancava pure questa. Giornata di cacao.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT