ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli-Milan 2-1: Insigne dimentica la Nazionale e fa volare Sarri

Napoli-Milan 2-1: Insigne dimentica
la Nazionale e fa volare Sarri

Il Napoli piega soffrendo il Milan, confermandosi leader della classifica. Undicesima vittoria in tredici gare per la squadra di Sarri, che deve però sudare fino all’ultimo per avere ragione (2-1) di un Milan ancora incompiuto, ma generoso. Formazione tipo per il Napoli. Mario Rui debutta da titolare al San Paolo, dopo aver esordito prima della sosta sul campo del Chievo. A centrocampo ci sono Allan e Jorginho al fianco di Hamsik, il tridente è quello consueto: Callejon-Mertens-Insigne. Montella ridisegna il Milan con Borini esterno di destra che abbassa spesso sulla linea dei difensori, Bonaventura a sinistra, Locatelli e Suso tra le linee, alle spalle di Kalinic. È il Napoli a fare la partita, ma il muro rossonero regge senza troppi affanni per una buona mezz’ora. Donnarumma fa buona guardia sul colpo di testa di Callejon, lanciato da Insigne, e sul destro dal limite di Allan, piuttosto debole. Reina, dal canto suo, deve intervenire soltanto al 26’ sul sinistro di Suso: sicura la presa del portiere spagnolo. Al 33’ gli azzurri passano: Jorginho lancia Insigne sul filo del fuorigioco, l’attaccante è a tu per tu con Donnarumma che sfiora ma non riesce a evitare che la palla entri in rete. Doveri annulla per offside, interviene il Var (Valeri) e il gol viene concesso. Il Milan non cambia marcia ed è la squadra di Sarri a sfiorare il raddoppio poco prima dell’intervallo con Insigne, che prima coglie un palo – ma l’azione è fermata per fuorigioco – e poi impegna ancora Donnarumma con un destro a giro velenoso. Al 47’ Montella deve spendere il primo cambio: Suso, acciaccato, fa spazio ad André Silva, che si sistema al fianco di Kalinic.

Il Milan prova ad alzare il baricentro ma si espone alle ripartenze del Napoli, ancora pericoloso in avvio di ripresa quando Insigne libera Mertens davanti a Donnarumma: ottima la risposta del numero uno rossonero che si supera e dice di no al belga. La squadra di Montella spinge su entrambe le fasce. Borini a destra e Bonaventura a sinistra scodellano alcuni cross pericolosi, ma la difesa azzurra fa buona guardia anche se a volte con un po’ di affanno. Sarri corre ai ripari inserendo Maggio per Mario Rui, ancora a corto di condizione: Hysaj si sposta a sinistra. Dentro anche Zielinski per uno spento Hamsik. Il Milan pressa ma non tira in porta ed al 28’ proprio Zielinski, ben servito da Mertens, firma la rete del 2-0 con un sinistro che passa tra le gambe di Donnarumma. Il Milan non si arrende. Abate prende il posto di Borini e la squadra di Montella ci prova fino alla fine. Reina è attento sul destro di Bonaventura e sul colpo di testa di Kalinic, ma si fa sorprendere dal sinistro dalla lunga distanza di Romagnoli, quando il recupero è già iniziato. Vince comunque il Napoli, che difende il primato in classifica. Ancora una sconfitta contro una big, invece, per il Milan.

LEGGI LA CRONACA 
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Tavecchio alza bandiera bianca e si dimette: la conferenza stampa
Video

Tavecchio alza bandiera bianca e si dimette: la conferenza stampa

  • Tennis in lutto per Jana Novotna

    Tennis in lutto per Jana Novotna

  • Nicchi: «Tavecchio si è dimesso»

    Nicchi: «Tavecchio si è...

  • Motociclismo, muore Hegarty dopo aver perso il casco, tragico incidente a Macao

    Motociclismo, muore Hegarty dopo aver perso...

  • Ventura "intercettato" dalle Iene: "Si dimette o no, ce lo promette?". E lui risponde così

    Ventura "intercettato" dalle Iene:...

  • Italia fuori dal Mondiale, Crozza-Mattarella: "Siamo una chiavica"

    Italia fuori dal Mondiale,...

  • Italia fuori dal Mondiale, Ventura: "Chiedo scusa agli italiani"

    Italia fuori dal Mondiale, Ventura:...

  • Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al calcio italiano"

    Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT