ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Giro d'Italia, Gaviria vince e firma il poker: Dumoulin conserva la maglia rosa

Giro d'Italia, Gaviria vince e firma il poker: Dumoulin conserva la maglia rosa

È il giorno del poker. Tappa da record oggi al Giro d'Italia con Fernando Gaviria che mette a segno il quarto sigillo alla corsa rosa. Lo ha fatto con una rimonta strepitosa: ha bruciato Sam Bennet della Bora-Hansgrohe e Jusper Stuyven della Trek Segafredo. Tom Dumoulin mantiene la maglia rosa e invariate restano anche tutte le altre classifiche, con Gaviria in maglia ciclamino e Bob Jungels in maglia bianca.

Il bilancio è positivo per la Colombia e per Gaviria, che con il suo super velocista ha conquistato 4 tappe più il Blockaus di Nairo Quintana. Il Paese guida così la classifica per nazioni. Male invece per l'Italia che ha battuto in negativo il record di giorni di digiuno al Giro. Adesso siamo quota tredici senza vittorie.

Ride Gaviria sul podio mentre si gode il suo quarto successo dopo quelli di Cagliari, Messina e Reggio Emilia. Ma non si sente un fenomeno: "Non sono io il velocista più forte al mondo, quello è Cavendish e io corro solo per la mia famiglia", ha spiegato ancora una volta.

Ma Gaviria più che un fenomeno è un prodigio perché ad appena 22 anni ha vinto tanto: oltre agli otto successi in questa stagione nel suo palmares c'è anche la maglia di campione mondiale in pista. In Colombia, dove quasi tutti i corridori sono scalatori, Gaviria è l'eccezione e quasi certamente la Quick Step Floors lo porterà anche al prossimo Tour de France.

La Colombia con cinque corridori iscritti è la vera dominatrice di questo Giro del centenario, e ha in Nairo Quintana il super favorito per la vittoria finale. Gli altri sono Gaviria che brucia tutti i rivali negli sprint ma anche Martinez, Henao e Anacona.

Un Giro, questo, dove le polemiche non mancano infatti al traguardo lamentele sono arrivate da Sasha Modolo della UAE Emirates che punta il dito  sui corridori che si attaccano alle ammiraglie per non rischiare la squalifica per tempo massimo e polemiche ci sono anche da parte degli uomini della Quick Step Floors che accusano la Bora-Hansgrohe di bloccare ogni volta la volata di Gaviria.

La tappa di domani
Si correrà per 131 chilometri da Castellania a Oropa, da casa di Fausto Coppi all'impresa di Pantani nel 1999. Prima parte fino a Biella veloce, poi il finale in salita che può rendere difficile la vita ad alcuni uomini di classifica con punte che arriveranno al 13%. Tom Dumoulin cercherà di difendere in tutti i modi la maglia rosa, ma attacchi potrebbero arrivare da Quintana e Nibali.


RISULTATO FINALE
1 - Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) - 167km in 3h47’45”, media 43.995 km/h
2 - Sam Bennett (Bora - Hansgrohe) s.t.
3 - Jasper Stuyven (Trek - Segafredo) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 - Nairo Quintana (Movistar Team) a 2'23"
3 - Bauke Mollema (Trek - Segafredo) a 2'38"


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Tavecchio alza bandiera bianca e si dimette: la conferenza stampa
Video

Tavecchio alza bandiera bianca e si dimette: la conferenza stampa

  • Tennis in lutto per Jana Novotna

    Tennis in lutto per Jana Novotna

  • Nicchi: «Tavecchio si è dimesso»

    Nicchi: «Tavecchio si è...

  • Motociclismo, muore Hegarty dopo aver perso il casco, tragico incidente a Macao

    Motociclismo, muore Hegarty dopo aver perso...

  • Ventura "intercettato" dalle Iene: "Si dimette o no, ce lo promette?". E lui risponde così

    Ventura "intercettato" dalle Iene:...

  • Italia fuori dal Mondiale, Crozza-Mattarella: "Siamo una chiavica"

    Italia fuori dal Mondiale,...

  • Italia fuori dal Mondiale, Ventura: "Chiedo scusa agli italiani"

    Italia fuori dal Mondiale, Ventura:...

  • Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al calcio italiano"

    Barzagli: "Abbiamo dato una mazzata al...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT