ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Grande Reyer Venezia: espugna Pistoia e vola in semifinale scudetto

Grande Reyer Venezia: espugna Pistoia e vola in semifinale scudetto

Con una grande prova di squadra la Reyer Venezia espugna Pistoia in Gara4 e vola in semifinale scudetto.

 Missione compiuta dunque: chiude la serie 3 a 1 e vola in semifinale dove affronterà Avellino. Stavolta gli orogranata non hanno fatto sconti ai toscani che escono comunque dal confronto a testa altissima in un Palacarrara traboccante di entusiasmo.

A coach De Raffaele è bastato un giorno per sistemare le cose dopo la sconfitta in gara3 che sembrava aver minato alcune certezze costruite durante una stagione finora eccezionale. L'ha fatto alzando la qualità della sua difesa, il fondamentale che ha permesso agli orogranata di distinguersi quest'anno da ogni avversario e l'ha fatto rinunciando ieri sera alle sue due torri (Hagins e Batista) lasciate scientificamente ai box con l'obiettivo di condurre una gara di pura aggressività con gli esterni. Ed è ciò che è successo. Un sistema difensivo senza dubbio dispendioso, non facile da eseguire, basato su continui adattamenti e sulla filosofia delle match up che De Raffaele ha appreso dal suo maestro (Bucci) e che poi ha sviluppato negli anni facendone la base del suo credo cestistico. Gli 89 punti (tanti per una squadra come la Reyer) subìti in gara3 sono stati dunque subito metabolizzati e trasformati in pura energia, quella che gli orogranata hanno messo ieri sul parquet di Pistoia sporcando sistematicamente le traiettorie di passaggio con il risultato di guadagnarsi quel gioco in transizione mancato in gara3 dove la Reyer è stata costretta spesso e volentieri ad attaccare sotto ritmo contro la difesa schierata, che non è propriamente la specialità della casa. Ha vinto dunque la Reyer piccola con De Raffaele che aveva assoluto bisogno di ritrovare energia e atletismo in attacco ma soprattutto in difesa. Da qui la scelta di rispedire in campo McGee che ha risposto presente anche se il grande protagonista del match è stato il signor Haynes che ha letteralmente fatto impazzaire la difesa toscana confezionando un match mostruoso per solidità mentale e tecnica pura.
La partita è sempre stata in mano agli orogranata fatta eccezione per il secondo quarto quando Pistoia ha messo il naso avanti (37-36), l'unico vantaggio in confezionato da Pistoia nell'intero match. La Reyer ha chiuso i primi 20 minuti sopra di 4 (51 a 47) concedendo un po' troppo a Pistoia sotto i tabelloni ma trovando grandissime percentuali al tiro in attacco grazie soprattutto a Bramos, Haynes e Ress. In avvio di terzo quarto la Reyer è riuscita finalmente a spegnere Petteway, il primo terminale di Pistoia che a quel punto è calata anche fisicamente. La Reyer ha continuato con il suo canovaccio ancora una volta guidata da uno spettacolare Haynes ma anche da Filloy e da un prezioso Ortner che ha fatto valere la sua esperienza. E' stato ancora Haynes a dare il colpo di grazia nell'ultimo quarto a Pistoia che a quel punto ha alzato bandiera bianca (92 a 79 il risultato finale).
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 16:11

La Ferrari compie 70 anni, i modelli più belli esposti al Rockefeller Center di New York
Video

La Ferrari compie 70 anni, i modelli più belli esposti al Rockefeller Center di New York

  • BASKET SPETTACOLO - LA Reyer "rivede" Trento e sono ancora emozioni: vittoria thrilling

    BASKET SPETTACOLO - LA Reyer...

  • Max Giusti ricorda Aldo Biscardi: «Se ne va un pezzo della nostra gioventù»

    Max Giusti ricorda Aldo Biscardi: «Se...

  • San Francisco, giocatori di football si inginocchiano per protesta: Pence lascia lo stadio

    San Francisco, giocatori di football si...

  • MORTO BISCARDI - I famosi "sgoob" del Processo

    MORTO BISCARDI - I famosi "sgoob"...

  • Doping nel nuoto, Magnini indagato

    Doping nel nuoto, Magnini indagato

  • Dribbling e assist per il gol del pareggio al 90': il Belgio celebra il portiere Coosemans

    Dribbling e assist per il gol del pareggio...

  • Ferrari 312B, la monoposto che ha cambiato la storia della Formula 1

    Ferrari 312B, la monoposto che ha cambiato...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT