ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Rally di Sardegna, primo successo di Tanak (Ford). Precede la Toyota di Latvala e la Hyundai di Neuville

Ott Tänak su Ford Fiesta ha vinto il Rally Italia Sardegna

ALGHERO – Ott Tänak ha vinto il Rally Italia Sardegna. Per il pilota estone si tratta del primo successo nel Fia World Rally Championship (Wrc), mentre per la scuderia M-Sport è la terza affermazione stagionale. Ford torna così ad aggiudicarsi la tappa italiana del circuito a 8 anni di distanza dall'ultima volta. Nel 2009 aveva trionfato Jari-Matti Latvala, oggi secondo con la Toyota Yaris. L'estone ha conquistato la (meritata) vittoria alla soglia del 30 anni, che compirà il prossimo ottobre, e dopo lo sfortunatissimo secondo posto in Polonia del 2016.
 

 


La durissima ed insidiosa prova isolana non ha stravolto la classifica iridata, ma ha contribuito ad aumentare l'interesse verso il circuito che non è forse mai stato così interessante con quattro costruttori impegnati ed i migliori interpreti della specialità al via. Il podio è stato completato da Thierry Neuville (Hyundai i20 coupé) al suo quinto piazzamento consecutivo fra i primi tre. Come Latvala, che però ha ceduto la terza posizione nella classifica iridata allo stesso Tänak, anche il belga ha rosicchiato punti all'attuale leader Sébastien Ogier (Ford Fiesta), che ha archiviato la corsa in quinta posizione.

La Sardegna è stata una “passerella” per Toyota che è riuscita a piazzare tre auto fra le prime sei, grazie alla straordinaria prova di affidabilità del giovane Esapekka Lappi che ha atteso pazientemente il suo debutto per poi piazzarsi decimo all'esordio e sfiorare il podio nella prova successiva. Il 26enne si è anche tolto la non indifferente soddisfazione di ottenere il miglior tempo in 6 frazioni, assicurandosi anche i 5 punti del power stage: chapeau! La più accesa rivalità interna ha messo le ali anche a Juho Hänninen, che in Italia ha ottenuto il suo miglior piazzamento, sesto (finora era arrivato tre volte settimo). Tuttavia, ha ceduto ad Ogier la quinta piazza proprio nel power stage non facendo un gran favore al suo compagno di squadra Latvala che avrebbe preferito avere un maggior numero di piloti tra sé ed il campione del mondo. «È un peccato aver perso il piazzamento proprio adesso, ma dobbiamo essere contenti di essere riusciti ad arrivare in fondo», ha spiegato Hänninen.

Anche la quarta giornata di gare è stata “vivacizzata” da uno spettacolare incidente nel quale è incappato Hayden Paddon al volante della sua Hyundai i20 coupé: l'auto ha poi ostruito il passaggio ai piloti che seguivano. La scuderia coreana ha perso così ulteriore terreno nella graduatoria riservata ai costruttori, in testa alla quale c'è sempre più saldamente M-Sport per conto dell'Ovale Blu.

Con l'ingaggio di Andreas Mikkelsen Citroen aveva già lanciato un segnale ai propri equipaggi. Al Rally Italia Sardegna il norvegese è subito risultato il migliore del team, anche se si è dovuto accontentare dell'ottava posizione. E tuttavia la casa francese ha un problema di “affidabilità”: Kris Meeke è al quarto ritiro, mentre Craig Breen non è riuscito a confermare il suo piazzamento preferito, la quinta posizione, arrivando in fondo solo oltre il ventesimo posto. I ritardi della gara italiana sono importanti (quasi 3 minuti e mezzo tra il primo ed il quinto, mentre in Portogallo ed Argentina c'erano meno di due minuti) e Mikkelsen, complice la rottura della sospensione della ruota posteriore destra di Mads Ostberg ha rischiato di guadagnare una piazza nell'ultimo stage. Ma il più bel pilota del Wrc è soddisfatto: «Siamo riusciti a fare quello che eravamo venuti a fare. Abbiamo percorso molti chilometri e raccolto un bel po' di dati sui quali lavorare». «Per il momento è solo una gara con Citroen – ha concluso – Adesso vediamo cosa mi aspetta nel futuro». In Sardegna gli ha ceduto il volante Stephane Lefebvre.

Nella generale piloti, Ogier resta in testa con 141 punti, ma il margine su Neuville si è ridotto di tre lunghezze (123), di dodici su Tänak (108) e di sei su Latvala (107). Il prossimo appuntamento è a cavallo tra la fine di giugno ed i primi di luglio in Polonia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 11 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-06-2017 17:35

LA "DIVINA" DI SPINEA - Federica Pellegrini al Foro italico: «L'Italia mi mancava»
Video

LA "DIVINA" DI SPINEA - Federica Pellegrini al Foro italico: «L'Italia mi mancava»

  • Supercoppa turca, al 91' in campo succede di tutto

    Supercoppa turca, al 91' in campo...

  • Paltrinieri Re dei 1500: "Ci puntavo, era il mio obiettivo"

    Paltrinieri Re dei 1500: "Ci puntavo,...

  • Barcellona, lite in allenamento tra Neymar e Semedo

    Barcellona, lite in allenamento tra Neymar e...

  • Pellegrini strepitosa, oro mondiale nei suoi 200 sl

    Pellegrini strepitosa, oro mondiale nei suoi...

  • CASSANO, FINE CORSA - La fatica in allenamento con gli ex compagni del Verona

    CASSANO, FINE CORSA - La fatica in...

  • Di Francesco e Maldini a colloquio a Boston

    Di Francesco e Maldini a colloquio a Boston

  • Ancora un allarme antincendio all'alba per i giocatori della Juve, ecco la reazione di Dybala su Instagram

    Ancora un allarme antincendio all'alba...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT