ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Irlanda-Italia, tre cambi in mischia per gli azzurri di O'Shea

Irlanda-Italia, tre cambi in mischia per gli azzurri di O'Shea

Tre cambi in mischia e via, pedalare. Tenendo in considerazione che la giovane Italia di Conor O'Shea debba farsi le ossa, chiamata in causa dal gotha del rugby nel Vecchio Continente. Sabato 10 febbraio, alle 15.15 italiane (diretta tv Dmax), l'Italrugby sarà ospite dell'Irlanda per la seconda giornata del Sei Nazioni 2018. E, rispetto alla gara contro l'Inghilterra di domenica scorsa all'Olimpico, sono appunto tre i cambi e tutti tra gli avanti: Steyn per Giammarioli in terza linea; Bigi per Ghiraldini e Quaglio per Lovotti in prima.

La formazione annunciata dal ct Conor O'Shea, irlandese prestato al progetto Italia, tiene conto dei tanti affaticati dopo lo scontro con l'assai fisico XV della Rosa. Ma anche di un recupero difficile: appena sei giorni tra la sfida con i favoriti al successo finale e quella contro chi prova proprio a spezzare il monopolio inglese, ossia la super affidabile Irlanda di Joe Schmidt. Confermato - ma non c'erano dubbi - anche il capitano Sergio Parisse che tuttavia domenica scorsa non aveva preso parte all'incontro stampa post match per una botta al costato che meritava verifica strumentale.

Senza sorprese allora, mentre O'Shea continua a osservare con interesse la linea verde. "Io guardo al futuro - dice ai media irlandesi - e lo faccio avvalendomi dei migliori giovani che l'Italia possa mettere a disposizione".   

Pertanto, promossi i trequarti, promossa soprattutto la mediana Allan-Violi (ma Canna e Gori nel frattempo scalpitano). In terza linea, Steyn potrà offrire maggiore esperienza rispetto a Giammarioli; in seconda, piace il nuovo (nel senso di nuova versione) Zanni in coppia con Budd. Mentre in prima linea spicca quel Bigi al posto di Ghiraldini, quest'ultimo tra l'altro autore di una buona performance a Roma.
 
"Dovremo stare attenti ai punti d'incontro e di non concedere troppe opportunità al piede di Sexton". Dunque attenzione e disciplina; è così che O'Shea motiva le sue scelte, complimentandosi al contempo con Allan e Parisse per la costanza.

"Io voglio vincere, voglio sempre vincere. Ma nel frattempo dobbiamo lavorare per il cambiamento, lavorare per migliorare costantemente".

Questo il XV dell'Italia per la sfida di sabato all'Irlanda (ore 15.15 italiane, diretta tv Dmax): Matteo Minozzi; Tommaso Benvenuti, Tommaso Boni, Tommaso Castello, Mattia Bellini; Tommaso Allan, Marcello Violi; Sergio Parisse (c), Braam Steyn, Sebastian Negri; Dean Budd, Alessandro Zanni; Simone Ferrari, Luca Bigi, Nicola Quaglio. A disposizione: Leonardo Ghiraldini, Andrea Lovotti, Tiziano Pasquali, Federico Ruzza, Maxime Mbandà, Edoardo Gori, Carlo Canna, Jayden Hayward.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Olimpiadi, Malagò: «Gara difficilissima. Windisch bravissimo»
Video

Olimpiadi, Malagò: «Gara difficilissima. Windisch bravissimo»

  • Olimpiadi 2018, la commozione di Lindsey Vonn: «Vincerò per mio nonno»

    Olimpiadi 2018, la commozione di Lindsey...

  • Olimpiadi invernali: al via la cerimonia di apertura

    Olimpiadi invernali: al via la cerimonia di...

  • Doping tra ciclisti dilettanti, arrestati dirigenti: incoraggiavano gli atleti a usare sostanze

    Doping tra ciclisti dilettanti, arrestati...

  • Mauro Icardi e Wanda Nara, addio? Il gesto del calciatore dell'Inter su Instagram

    Mauro Icardi e Wanda Nara, addio? Il gesto...

  • La Mascotte dei prossimi giochi olimpici invernali

    La Mascotte dei prossimi giochi olimpici...

  • Nonnina "Ronaldinho", palleggi da fenomeno: il video che fa impazzire il web

    Nonnina "Ronaldinho", palleggi da...

  • Svezia, Kate e William giocano a hockey sul ghiaccio

    Svezia, Kate e William giocano a hockey sul...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT