ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Marc Gasol, il campione di basket (da 20 milioni di dollari) che salva i migranti sulla Open Arms

Marc Gasol, il campione da 20 milioni di dollari diventa volontario e salva i migranti: «Troppe persone vengono abbandonate»

C'è una foto che in queste ore fa il giro dell'Europa. È Josephine, superstite dell'ultimo naufragio di migranti in acque libiche, una storia scritta negli occhi. Ma dietro quella donna ci sono tante braccia tese e un'altra storia, opposta e vicina. È quella di Marc Gasol, asso spagnolo del basket professionistico Usa da 20 milioni di dollari di ingaggio l'anno: finita l'Nba ha deciso di salire sulla Open Arms, nave della Ong iberica, per salvare vite nel mediterraneo.

«È incredibile che così tante persone vulnerabili vengano abbandonate alle loro morti in mare», ha twittato il trentatrenne centro dei Grizzlies di Memphis, sotto la foto che lo ritrae col caschetto rosso e il salvagente indosso mentre solleva la barella con su Josephine, dal gommone all' Open Arms. «Perchè sono qui? Volevo venire già un anno fa, ma c'erano gli Europei e non ho potuto. I rischi che corre un professionista Nba in queste operazione di salvataggio per me passano in secondo piano», ha raccontato a El Pais, da bordo della nave Aster, Marc che col fratello Pau ha portato la Spagna in Nba.

«Ricordo che la foto del bimbo siriano morto sulla costa turca nel 2015 mi provocò un senso di rabbia, capii che tutti noi dobbiamo fare la nostra parte per fermare queste tragedie. È stato allora che ho incontrato àscar Camps di Open Arms: la sua convinzione mi ha impressionato, ha messo a disposizione di questa causa tutte le sue risorse economiche, logistiche e personali per aiutare queste persone. Ammiro questo tipo di persone, che fanno qualcosa, che non aspettano che gli altri lo facciano».

Gasol ha confermato la versione dell'Ong sulla dinamica del naufragio di ieri. «Lunedì - il suo racconto - avevamo ascoltato conversazioni tra una motovedetta libica e una nave mercantile che segnalava una barca in pericolo: poi abbiamo appreso che la motovedetta aveva riportato i migranti in Libia e distrutto la barca. Ma hanno lasciato almeno tre persone abbandonate». Seguendo il protocollo di ricerca, all'alba di ieri «abbiamo individuato un gommone semisommerso, l'acqua era piena di benzina: sembrava non ci fosse nessuno, poi abbiamo visto questa donna appesa solo con un braccio a un pezzo di legno, e poco più in là un'altra donna e un bambino. Morti. È una situazione che va ben oltre i miei sentimenti: stiamo parlando di atti disumani, criminali. Queste persone devono essere salvate.


«Io ho due figli - la conclusione dell'asso Nba, per tre volte in campo nell'All Star Game americano - Voglio essere un esempio per loro. E immagino la situazione di un padre che deve affrontare viaggi come questi in cui si rischia tutto per raggiungere un paese dove poter vivere in pace e con dignità. Penso che se fossi al suo posto vorrei che qualcuno mi aiutasse mettendo a disposizione il suo tempo, i suoi soldi, dandomi una mano. Penso che dovremmo tutti contribuire in qualche modo».

LEGGI ANCHE ----> Open Arms si dirige verso la Spagna: non ci fidiamo di Salvini




 



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Inter, Nainggolan zoppica: «Tempi di recupero? Non sono un dottore»
Video

Inter, Nainggolan zoppica: «Tempi di recupero? Non sono un dottore»

  • MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

    MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

  • Pallavolo, Italia sconfitta in finale dalla Serbia

    Pallavolo, Italia sconfitta in finale dalla...

  • Incita il figlio per la partita con il rituale degli All Blacks

    Incita il figlio per la partita con il...

  • CHAMPIONS - Umana Reyer - Hapoel Holon 108-104 dopo due overtime

    CHAMPIONS - Umana Reyer - Hapoel Holon...

  • Arbitro scoppia in lacrime alla fine della partita

    Arbitro scoppia in lacrime alla fine della...

  • Berlusconi, il discorso nello spogliatoio del Monza: «Chi ci crede... vince!»

    Berlusconi, il discorso nello spogliatoio...

  • Dramma nello sport, muore Giada Dell'Acqua a 28 anni

    Dramma nello sport, muore Giada...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
Arturo Presotto
2018-07-19 11:58:08
magari poteva donare parte del suo stipendio...
Texas ranger
2018-07-19 00:28:19
Bravo a portarli a casa degli altri ovviamente.
Alfag
2018-07-18 22:55:25
Il mondo ha bisogno di uomini come te.
pattv
2018-07-18 22:48:53
Con i soldi di una stagione sistema un paese in Africa...
Burel
2018-07-18 20:37:44
Io credo che anche loro non vogliano lasciare il loro paese. Pace e dignità potrebbero averla anche la. Mettere a rischio la vita di un figlio per attraversare un mare in gommone è da criminali. Bisogna re-istituire le colonie.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT