ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Cortina, prima discesa libera alla Siebenhofer, Marsiglia ottima sesta Domani si replica

Cortina, prima discesa libera alla Siebenhofer, Marsiglia ottima sesta Domani si replica

Dalla combinata uomini di Wengen alla prima discesa donne di Cortina è stato un venerdì senza vittorie e neppure podi per l'Italia dello sci. Ma in compenso sono arrivati parecchi segnali positivi a far capire che la musica può' cambiare prestissimo, magari già dalle prossime gare. È stato invece il venerdì dei trionfi austriaci con Ramona Siebenhofer, 28 anni e primo successo in carriera, che ha vinto in 1.15.44 la prima discesa di cdm di Cortina recupero di quella non disputata a St. Anton. Seconda la slovena Ilka Stuhec in1.15.84 e terza l'altra austriaca Stephanie Venier in 1.15.90. A Wengen si è imposto invece lo slalomista austriaco Marco Schwarz - 23 anni e secondo successo in carriera dopo il parallelo di Oslo - con il tempo di 2.36.92. Dietro di lui i francesi Victor Muffat-Jeandet in 2.37.34 ed Alexis Pinturault in 2.38.04. Per l'Italia il miglior risultato della giornata è stato quello della romana Francesca Marsiglia 6/a a sorpresa a Cortina in 1.16.18 e nettamente sulla via del recupero dopo una lunga assenza dalle gare.

A Wengen, invece, l'italiano più bravo è stato Riccardo Tonetti con l'ottavo tempo in 2.36.88 e con una continuità di rendimento che gli varrà probabilmente il biglietto per i Mondiali di febbraio ad Aare. Ma per l'Italia al di là delle classifiche ci sono stati altri segnali positivi. Mentre a Cortina - sul tracciato piùcorto del superG - sono finite più indietro Nadia Fanchini, Federica Brignone, Marta Bassino ed Anna Hofer, c'è stata infatti una prestazione eccellente anche se sfortunato del giovane talento gardenese Nicol Delago. L'azzurra aveva i migliori intermedi sino a tre quarti della gara quando in una compressione non è' stata in grado di tenere la linea saltando la porta successiva. «Niente paura. Sono cose che succedono. L'importante è' stato attaccare e sciare bene. Io l'ho fatto», ha spiegato allegra e comunque soddisfatta Nicol facendo intendere che nelle prossime due due gare di Cortina si farà sentire. Domani è infatti in programma una nuova discesa e domenica tocca al superG. Questa discesa di Cortina ha visto poi il rientro dell'attesissima americana Lindsey Vonn che ha chiuso però solo 15/a. Ma niente paura: a Cortina in carriera Lindsey ha vinto 12 volte e deve solo ritrovare un pò di confidenza con le gare. Da Wengen, invece, l'altra possibile buona notizia per l'Italia è paradossalmente l'uscita per salto di porta di Dominik Paris nello slalom speciale della combinata. Questo significa che Dominik non si è' davvero stancato ed ha intatte tutte le forze necessarie per affrontare domani tutti i 4.480 metri della massacrante pista Lauuberhorn, la più lunga del mondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Mihajlovic ringrazia la moglie e si commuove: «Ti amo amore»
Video

Mihajlovic ringrazia la moglie e si commuove: «Ti amo amore»

  • La domanda "segreta" di Diletta Leotta a Ciro Immobile è tutta da ridere

    La domanda "segreta" di Diletta...

  • Campioni di Vita con Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Oney Tapia e Federica Maspero

    Campioni di Vita con Adriano Panatta, Andrea...

  • Ecco cosa non bisogna mai fare sul tapis roulant

    Ecco cosa non bisogna mai fare sul tapis...

  • La stella della ginnastica artistica Giorgia Villa protagonista di "G! come giocare"

    La stella della ginnastica artistica Giorgia...

  • Michel Platini contro la Var: «E' una bella ca...».

    Michel Platini contro la Var: «E'...

  • Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo per Mancini

    Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo...

  • VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte Sassari 55-54 con canestro sulla sirena

    VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT