ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Marianna, la campionessa trovata morta nel letto: prima è stata picchiata dall'ex davanti al figlio di 5 anni

Marianna, la campionessa trovata morta nel letto: mix letale di alcol e farmaci

TRIESTE - Ci sono due persone indagate in merito alla vicenda della morte di Marianna Pepe, l'ex campionessa di tiro a segno. La sera prima della morte, Marianna sarebbe stata picchiata violentemente dall'ex compagno e, probabilmente, davanti al figlio di lei, di soli 5 anni. Per sfuggire alle botte, con il piccolo, ha chiesto ospitalità a un amico. A casa di questi la donna avrebbe assunto cocaina e probabilmente farmaci. Poche ore dopo è morta. Sarà l'autopsia a stabilire le cause del decesso.

Marianna Pepe, di 39 anni, ex campionessa di tiro a segno, era caporalmaggiore dell'Esercito Italiano, ed è stata trovata morta, a letto, nella notte tra mercoledì e giovedì, a Muggia, in provincia di Trieste.



Secondo primi esami, la morte potrebbe essere stata causata dall'assunzione contemporanea di farmaci e alcolici, ma sarà l'autopsia - già fissata per martedì prossimo - ad accertare le ragioni esatte del decesso. Gli investigatori della polizia hanno raccolto le testimonianze di amici e parenti. La donna, madre di un bambino di cinque anni, aveva di recente interrotto una difficile relazione con un uomo. Questi non si sarebbe rassegnato alla fine del rapporto e sarebbe stato anche violento in alcuni casi, tanto che Marianna Pepe si era rivolta al Gruppo di operatrici antiviolenza e progetti (Goap) per chiedere aiuto. Il 4 novembre scorso Marianna Pepe aveva sfilato in divisa in occasione delle celebrazioni per il centenario della fine della prima guerra mondiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”
Video

Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”

  • Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho fatto guardare partita derby dell'andata”

    Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho...

  • MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco tutte le moto. «Scenario da incubo»

    MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco...

  • Ecco un atleta che sembra non subire la forza di gravità

    Ecco un atleta che sembra non subire la...

  • Incredibile gol mancato: la neve beffa l'Hannover contro il Leverkusen

    Incredibile gol mancato: la neve beffa...

  • Le lacrime di Georgina e quella foto di Cristiano Ronaldo bambino: è Juve day

    Le lacrime di Georgina e quella foto di...

  • Gigi Buffon e la depressione: «Quel quadro che mi ha salvato la vita»

    Gigi Buffon e la depressione: «Quel...

  • Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la squadra: la storia di Sydney Leroux

    Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
mariozoo
2018-11-11 18:38:29
Si rifugia dal vicino e lì trova alcool e cocaina? Ma in che caos era finita?
seve supo dai
2018-11-11 18:34:41
A me di questa storia quella che fa più pena è la figlia. Lei è quella che senz'altro ne risentirà di più e diverto era senza alcuna colpa
tonnoinsuperabile
2018-11-11 17:23:47
Ma esattamente cosa faceva all'interno dell'esercito...no perché in quelle condizioni...mah. Che riposi in pace, dispiace per la prole...
Luca Masetti
2018-11-11 16:47:28
peccato che abbia assunto cocaina e bevuto: prima o poi sarà chiaro a tutti che le droghe non aiutano. E questo, purtroppo, sminuisce l'idea di "campione".
9966
2018-11-11 14:10:21
cooppertone ..perchè l'amore è cieco....dicono

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT