ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

​Nuoto, Sapio: Pellegrini vince i 200 sl, record della manifestazione. Fede: «Sono sulla strada giusta»

​Nuoto, Sapio: Pellegrini vince i 200 sl, record della manifestazione. Fede: «Sono sulla strada giusta»

Federica Pellegrini ritrova la misura giusta, la sua misura d’oro, e vince i 200 stile libero che torna a nuotare. Accade a Genova, al meeting Nico Sapio: 1:54.30. E’ il record di questa  manifestazione in vasca corta: uguaglia il primato che lei stessa aveva fatto registrare. “Sì, quando avevo diciassette anni” scherza la campionessa di Spinea. Che considera, comunque, tutto questo “un buon punto di partenza”, parole sue, il che vuol dire che il viaggio è ricominciato verso la gara che l’ha vista dominatrice nel Terzo Millennio e che la velocità che era stato il suo totem del 2017 preso alla leggera diventa di nuovo l’acqua sua. “E’ stato un bel 200, mi sono divertita: certo, con l’impostazione sui 100 nuotare i 200 bisogna riabituarsi; è un po’ come quando preparavo i 200 e facevo anche i 400, la distanza doppia. Comunque il tempo quando avevo 17 anni era record italiano…”.

E ancora. «Sono davvero contenta, questi risultati dimostrano che siamo sulla strada giusta. Il bilancio è sicuramente positivo, pensavo di arrivare qui in una situazione più difficile e invece queste gare mi hanno dato risposte bellissime», le parole della Pellegrini.

WEEKEND CON VANESSA
Niente meeting di Livorno per la Pellegrini. “Ho una bimba che mi aspetta a casa, per ora sta con i nonni, che sono i miei genitori”: se qualcuno fosse distratto, la bimba è la sua cucciola Vanessa, divenuta topic trend tra i followers di Federica. Weekend a casa, poi gli Assoluti di Riccione e poi Cina mondiale.

BENTORNATO GABRIELE
Gabriele Detti festeggia il buon ritorno in vasca dopo la stagione di assenza per l’infortunio alla spalla. Nuota i 400 stile libero e li vince davanti a un ragazzo della nouvelle vague natatoria, Matteo Ciampi. 3:39.08 il tempo di Detti: “Pensavo di fare 3:42, dunque sono molto contento; mi sento bene, mi sono tolto un grande peso. Ho lavorato molto sulla tecnica, sulle virate, queste cag…e qui. E sono contento perché posso dire ‘sono qualificato anch’io’”. Si riferisce ai mondiali cinesi.

SIMONA DA PERSONALE
La Quadarella mette vasche fra sé e le avversarie sugli 800. Vince in 8:15.69, poco più di 31 secondi ogni 50 con le altre oltre i 32. “Sono appena scesa dalla montagna, e quando è così ti sembra di star bene e non fai i tempi, ti smebra di star male e li fai. Comunque ho fatto due primati personali” dice pensando ai 400 in cui è stata battuta da Erika Musso. “Ora a Livorno per i 200: voglio velocizzarmi di più e magari preparare una buona staffetta con Federica Pellegrini”.

RANE DI CASA
I fidanzati Fabio Scozzoli e Martina Carraro vincono rispettivamente i 50 e i 100 rana. Ottimo tempo per lui, 26:06. Lento per lei che dice “provavo a qualificarmi”, 1:06.15. Fabio deve vedersela con Nicolò Martinenghi che dopo una stagione d’assenza per infortunio sta tornando per mantenere le grandi promesse che aveva lasciato intravvedere: 26.29 il tempo di Martinenghi, “mio personale, vado a casa con il sorriso”.

ALTRE GARE
Marco Orsi vince i 100 misti: gli manca ancora il tempo di qualificazione mondiale, “ma ci proverò a Livorno, è vicino, e poi sono ancora un pelouche, con barba eccetera” scherza Bomber, lo chiamano così.

Farfalla super l’americana Kelsi Dahlia Worrell nei 100: nuota in 55 secondi netti, e soltanto la Sjoestroem ha fatto di meglio nella storia del nuoto, 54.61.

I 100 stile libero uomini vedono il successo dell’americano Chadwick, 46.90, con un ottimo secondo posto di Davide Nardini, classe 1999, sotto i 48 (47.73), terzo il tedesco Kusch vincitore dei 50 farfalla e quarto l’italiano nuovo Santo Condorelli. Non erano in finale Luca Dotto (stava male la mattina in batteria) e Alessandro Miressi.

E’ bravissimo e promettente il giovane Fusco nei 200 rana vinti da Luca Pizzini e si fa vedere il diciannovenne Lorenzo Mora prendendosi i 100 dorso. Chiude la giornata dei “grandi” una grande Ilaria Cusinato nei 200 misti: 2:07.2, prossima al record italiano. La spinge la cuffia di Gabriele Detti, indossata per la gara.

Risultati completi sul sito
www.federnuoto.it

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La nonna simbolo della maratona di Ravenna saluta così gli atleti
Video

La nonna simbolo della maratona di Ravenna saluta così gli atleti

  • "Una maglia, un movimento", i bimbi consegnano le maglie ai campioni dell'Italrugby

    "Una maglia, un movimento", i...

  • LA PRODEZZA - Il libero della  Kioene Padova, Santiago Danani, fa un numero d'alta scuola... calcistica

    LA PRODEZZA - Il libero della Kioene...

  • Michael Schumacher, parla la moglie Corinna: «Combatte, non mollerà»

    Michael Schumacher, parla la moglie Corinna:...

  • SUPERCOPPA ALLE PANTERE - Conegliano batte Novara, la festa

    SUPERCOPPA ALLE PANTERE - Conegliano batte...

  • Addio a Marianna Pepe, ex campionessa azzurra

    Addio a Marianna Pepe, ex campionessa azzurra

  • Allegri: «Il destino del primo posto nel girone ancora nelle nostre mani»

    Allegri: «Il destino del primo posto...

  • Ultras del Cska Mosca assaltano i tifosi della Roma, tre feriti

    Ultras del Cska Mosca assaltano i tifosi...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
gianni51.
2018-11-11 10:54:35
Per me è una extra terrestre.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT