ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Simeone, vergogna social: minacce di morte alla figlioletta dopo il gesto in Atletico-Juve

Simeone, vergogna social: augurata la morte alla figlioletta dopo il gesto in Atletico-Juve

L'esultanza del 'Cholo' Simeone dopo il gol del vantaggio di Jimenez di ieri sera, che ha spalancato al suo Atletico Madrid le porte di una importantissima vittoria per 2-0 in casa contro la Juventus negli ottavi di Champions League, non è passata inosservata. Quelle mani tra le gambe, a indicare gli "attributi" per (come ha spiegato successivamente) elogiare i «c***ni» dei propri giocatori, non sono affatto piaciute ai tifosi bianconeri, a cui Simeone già non stava particolarmente simpatico, per via dei trascorsi interisti da calciatore.

Atletico-Juventus, Simeone batte Allegri tra le polemiche



Juventus a picco in Borsa dopo la sconfitta con l'Atletico in Champions: -11%, bruciati 162 milioni

INSULTI CHOC Come spesso accade, la vendetta dei tifosi juventini è arrivata via social, anche se in questi casi parlare di «tifosi» è decisamente fuori luogo. Tra i commenti a una delle ultime foto del Cholo su Instagram infatti, in cui è ritratto con la figlioletta neonata, Valentina, tra le braccia, sono spuntati insulti terribili per l'allenatore dell'Atletico e per la povera bimba: «Prossima putt*** come la mamma?», chiede un utente. «Tanto di muore di cancro prematuro», scrive un altro. «Spero muoia quella bimba di m***», la sobria argomentazione di un altro ancora.

Lo screen degli insulti a Simeone e bimba, per fortuna, che hanno rapidamente fatto il giro dei social, hanno però risvegliato il buon senso e la sportività della maggioranza dei tifosi bianconeri, che in massa hanno preso 'd'assalto' la pagina del Cholo per difenderlo dall'inciviltà di pochi maleducati. «Diego io sono juventino - scrive Matt - ma sono distrutto da questa m*** che leggo. Ti porto le mie scuse a nome di tutto il popolo Juventus, perché siamo molti di più di questi porci che leggi qui sotto». A dimostrare, se ce ne fosse bisogno, che la sportività non ha bandiera.



I PRECEDENTI Simeone lo stesso gesto lo aveva già fatto da calciatore, durante un Lazio-Bologna (il Cholo era un giocatore biancoceleste). E non è il primo, quest'anno, a rendersi protagonista di un'esultanza contestata contro la Juventus: lo scorso novembre un'altra icona interista, Josè Mourinho, era uscito vittorioso dallo Stadium con tanto di mano all'orecchio, dopo aver risposto con i fatti agli attacchi della tifoseria bianconera. E come dimenticare il gesto delle manette dello stesso Mou, durante un Inter-Sampdoria nel 2010, per contestare una decisione arbitrale?



Ma se Simeone e Mourinho sono notoriamente due fumantini, lo stesso non si può dire di Carlo Ancelotti, solitamente pacioso e simbolo di sorrisi e sportività, che nel febbraio 2017 tirò fuori il dito medio in una partita contro l'Hertha Berlino. Dito medio 'scappato' anche a Delio Rossi contro Francesco Totti alla fine di un Samp-Roma, e a Roberto Mancini, allora all'inter, durante un derby perso contro il Milan. Ma il re delle esultanze resterà uno e soltanto uno: Carletto Mazzone, che dopo un rocambolesco 3-3 in rimonta del suo Brescia contro l'Atalanta corse sotto la curva dei bergamaschi per rispondere agli insulti dei tifosi. Altri tempi, altro calcio.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






24 Ore di Le Mans 2019, gli highlights della gara più spettacolare del mondo
Video

24 Ore di Le Mans 2019, gli highlights della gara più spettacolare del mondo

  • Matrimonio "galactico" per Sergio Ramos: il calciatore sposa la showgirl Pilar Rubio

    Matrimonio "galactico" per Sergio...

  • FINALE SCUDETTO Gara1 Umana Reyer - Banco di Sardegna Sassari

    FINALE SCUDETTO Gara1 Umana Reyer - Banco di...

  • IMPRESA A CREMONA -  Gara5 Vanoli- Umana Reyer 69-79: è finale scudetto

    IMPRESA A CREMONA - Gara5 Vanoli- Umana...

  • Icardi ricorda la stagione in bianco e nero

    Icardi ricorda la stagione in bianco e nero

  • La modella che accusa Neymar in tv: «Sono stata vittima di uno stupro»

    La modella che accusa Neymar in tv:...

  • Fallimentare cambio della staffetta si trasforma in un successo

    Fallimentare cambio della staffetta si...

  • Reyes morto in un incidente stradale: il calciatore ex di Siviglia, Real e Arsenal aveva 35 anni

    Reyes morto in un incidente stradale: il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
5ivano5
2019-02-23 11:07:01
Seve supo dai, e' sempre stato così, ma noi, interisti, sappiamo di essere superiori
seve supo dai
2019-02-23 09:58:20
Da interista sfegatato penso abbia fatto benissimo. Conosce anche lui i trascorsi della Juve e vedersi prima annullare un gol per una spintarella che ha avuto l'effetto di un AK47...
5ivano5
2019-02-22 12:06:17
da interista sfegatato, non capisco proprio la necessita' di un gesto simile

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT