ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il Cagliari sogna in grande: Fiorentina travolta 5-2

Il Cagliari sogna in grande: Fiorentina travolta 5-2

Cagliari-Fiorentina, i sardi agganciano il terzo posto e liquidano la squadra di Vincenzo Montella con un netto 5 a 2. Rossoblù formato Champions, il lunch match delle 12 e 30 certifica ulteriormente l'eccellente stato di forma della quadra di Maran che domina una Fiorentina sottotono.

Terza vittoria di fila, nono risultato utile consecutivo per la squadra di Rolando Maran che manda l'ennesimo messaggio alle concorrenti. Per un posto nelle coppe europee 2020-2021 è fortissima la candidatura anche della squadra di Rolando Maran che gioca un primo tempo perfetto. Una superiorità tecnica quasi imbarazzante con Cigarini regista  di un centrocampo stellare, al quale non manca nulla: intensità, muscoli, tecnica. La gara si incanala subito nella direzione voluta dai rossoblù che prima prendono le misure con Simeone e poi vanno a segno con Rog, Pisacane e lo stesso "cholito" chiudendo il primo tempo sul 3 a 0. Gol doppiamente speciale per l'ex viola che punta il dito al cielo e dedica il gol all'amico Davide Astori, scomparso nel 2018, in passato capitano sia di Cagliari che di Fiorentina. Con le reti di Rog e Pisacane i sardi rafforzano il primato nella speciale classifica delle squadre che hanno mandato più giocatori a segno in questa serie A. I primi quarantacinque minuti si chiudono con un Cagliari spettacolare e una Fiorentina impalpabile soprattutto nei suoi giocatori chiave, Castrovilli e Chiesa, freschi di convocazione in Nazionale.

Il secondo tempo è pura accademia con un Cagliari in stile Barcellona tra gli "olè" del pubblico che accompagnano i prolungati possesso palla. Il 5 a 2 finale, con le reti di Joao Pedro e Nainggolan e la doppietta di Vlahovic per la Fiorentina nei secondi 45 minuti di gioco, permette ai sardi di agganciare momentaneamente il terzo posto con 24 punti, staccare Lazio e Atalanta e scavalcare momentaneamente la Roma, in attese delle gare delle 15 e di quelle della 18. Sardi mai così in alto alla dodicesima giornata negli ultimi cinquant'anni: l'ultimo era il Cagliari di un certo Gigi Riva, 75 anni tre giorni fa. Non a caso il campionato 1970-1971 fu anche l'ultimo che vide i sardi protagonisti nell'allora Coppa dei Campioni. A distanza di cinquant'anni il terzo posto porta profumo di Champions e fa già risuonare la musichetta dalle parti della Sardegna Arena. Già, perché per il Cagliari l'Europa League sarebbe già un sogno, ma, vista l'ora, l'appetito vien mangiando...


LEGGI LA CRONACA 

Guarda la classifica

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo per Mancini
Video

Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo per Mancini

  • VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte Sassari 55-54 con canestro sulla sirena

    VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte...

  • Manuel Bortuzzo, la nuova vita nel libro "Rinascere": «Adesso voglio un figlio»

    Manuel Bortuzzo, la nuova vita nel libro...

  • Balotelli, il capo ultrà del Verona: «Non è compiutamente italiano. I buu razzisti? Ha fatto una pagliacciata» Ascolta l'audio

    Balotelli, il capo ultrà del Verona:...

  • F1, Lewis Hamilton vince il suo sesto titolo mondiale con due gare di anticipo

    F1, Lewis Hamilton vince il suo sesto titolo...

  • Maratona di New York, la musica dal vivo a bordo strada accompagna il passaggio degli atleti

    Maratona di New York, la musica dal vivo a...

  • Cori Roma-Napoli, Fonseca: «Non ho capito bene, ma io contro ogni discriminazione territoriale»

    Cori Roma-Napoli, Fonseca: «Non ho...

  • Rugby, Sudafrica campione del mondo: esplode la gioia a Cape Town

    Rugby, Sudafrica campione del mondo: esplode...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
erbengio
2019-11-10 14:15:30
Perchè a fianco dell'articolo lasciate i risultati e la classifica dell'anno scorso ?

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT