ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma, la lettera di El Shaarawy dalla Cina: «Speravo in un epilogo diverso». La risposta di De Rossi

El Shaarawy, foto Mancini

L’avventura in Cina è cominciata per Stephan El Shaarawy. Il Faraone si è trasferito alla Shanghai Shenhua dove percepirà 15 milioni a stagione per i prossimi tre anni, mentre la Roma incasserà dalla sua cessione 16 milioni. Una scelta di vita quella dell’attaccante che con una lettera pubblicata su Instagram indirizzata ai tifosi della Roma ha spiegato la sua decisione: «Partendo dal presupposto che da un mese a questa parte non ho MAI rilasciato alcuna dichiarazione, prendendomi soltanto il giusto tempo per pensare, sono state scritte e dette tante cose molte delle quali non corrispondevano alla realtà. Speravo in un epilogo diverso ma non sempre si ha ciò che realmente si vuole!!! Ci sono tanti, troppi fattori di cui tener conto in situazioni come questa e alcune volte non dipendono solo da te….! È stata una scelta difficile e pesante ma nella vita si arriva sempre ad un momento in cui certe scelte vanno fatte, quando metti tutto sul piatto della bilancia, carriera ma soprattutto vita futura. Sono consapevole che entro a far parte di un “nuovo” mondo, con nuove prospettive ma continuando a fare quello per cui ho sempre vissuto. Quello che è certo è che nessuno mi porterà mai via le emozioni che ho provato giocando con questa maglia, da quel gol di tacco all’esordio fino all’ultimo applauso nel giro di campo all’Olimpico! Vi parlo a cuore aperto come foste miei amici e voglio dirvi che lascio con grande malanimo una città e una tifoseria che mi ha dato tantissimo, dal primo giorno che sono arrivato. In questi 3 anni e mezzo sono cresciuto tanto insieme a voi e sento fortemente di dovervi ringraziare tutti, dai tifosi ai miei compagni, dagli allenatori ai dirigenti, dalle persone che lavorano a Trigoria a tutte quelle che ho conosciuto qui a Roma… Tutto questo si può semplicemente riassumere con una sola parola: FAMIGLIA! E la cosa che mi rende più felice è quella di aver lasciato un bel ricordo nei rapporti personali che ho creato con tutte le persone che mi sono state accanto in questo percorso; questo è quello che mi rimarrà per sempre nel cuore a prescindere da tutto! Non sarà un Addio.. GRAZIE ROMA».


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Gianluca Vialli e il cancro: «Non volevo morire prima dei miei genitori»
Video

Gianluca Vialli e il cancro: «Non volevo morire prima dei miei genitori»

  • Eroica 2019 con la testimonianza di Simone Barlaam

    Eroica 2019 con la testimonianza di Simone...

  • Barcellona-Inter, Conte: «Dobbiamo essere pronti ad affrontarli con o senza Messi»

    Barcellona-Inter, Conte: «Dobbiamo...

  • Champions League, stasera in campo Atalanta e Juve

    Champions League, stasera in campo Atalanta...

  • Diletta Leotta, i cori al San Paolo: "Fuori le tette"

    Diletta Leotta, i cori al San Paolo:...

  • Francesco Totti torna in campo: magie e prodezze dell'ex numero 10

    Francesco Totti torna in campo: magie e...

  • Balotelli con la figlia Pia in braccio, mamma Raffaella Fico pubblica il video su Instagram

    Balotelli con la figlia Pia in braccio,...

  • Milan-Fiorentina stasera alle 20.45, Giampaolo a caccia del riscatto

    Milan-Fiorentina stasera alle 20.45,...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
WHITEHOUSE
2019-07-10 16:43:58
E si una dura scelta...Circa 80 miliardi di lire netti in tre anni...E si proprio una durissima scelta!!!
kyfra
2019-07-10 15:36:57
Bravo e onesto una rarità in quegli ambienti
Dolomiti
2019-07-10 13:21:32
Difficile dimenticare un ragazzo cosi', conosciuto a padova e tanto umile. Buona fortuna

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT