ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Astori, il ricordo del Franchi: «Ci sono uomini che non muoiono mai»

Astori, la Fiorentina torna in campo,
striscioni e lacrime allo stadio
E la partita si ferma al 13'

Palla calciata fuori da Pezzella al minuto 13, quello che evoca il numero di maglia di Davide Astori, e il Franchi che esplode in un applauso lungo un minuto, mentre dalla Fiesole parte il coro «Un capitano, c'è solo un capitano». Così la Fiorentina, il Benevento e i tifosi hanno omaggiato, nella prima partita dopo la tragedia, il giocatore viola scomparso domenica scorsa.

PRIMA DELLA GARA
Un maxi telo bianco, con impressa la maglia viola numero 13 di Astori e la scritta “Capitano per sempre” è stato posizionato in mezzo al campo, prima del fischio di avvio. La squadra con addosso la maglia numero 13 di Astori, insieme a tutto lo staff viola, al suo ingresso in campo per il riscaldamento, si è portata in mezzo al campo, vicino al maxi telo, per un abbraccio collettivo e per applaudire tutti i tifosi. I giocatori del Benevento, accolti da uno scrosciante applauso, hanno sospeso per qualche secondo il riscaldamento in segno di rispetto e applaudendo a loro volta gli avversari. Tanti gli striscioni allo stadio Franchi, tra cui quello esposto ai piedi della curva Fiesole con scritto “Ci sono uomini che non muoiono mai...Ci sono storie che verranno tramandate in eterno...Buon viaggio capitano”. Tutte le bandiere del Franchi sono a mezz'asta, in tutti i settori, tranne la Fiesole, compaiono migliaia di palloncini bianchi e viola pronti per volare.
 

 

Un silenzio surreale è calato sullo stadio all'ingresso di Fiorentina e Benevento: le due squadre sono state accompagnate da 22 bambini con le maglie numero 13 viola e del Cagliari, i club di cui il difensore è stato il capitano. Nelle curve venivano esposti striscioni per Davide, come pure nel settore dei tifosi del Benevento: “Nessuno muore finché vive nel tuo cuore”. Poi al minuto di raccoglimento, tutti e 22 i giocatori si sono abbracciati in mezzo al campo. Silenzi, commozione e lacrime - Pioli in panchina, Andrea Della Valle in tribuna e tanti, tantissimi tifosi sugli spalti le hanno trattenute a stento - fino all'applauso liberatorio e al lancio di cinquemila palloncini viola e bianchi. Il coro "Davide Davide" è rimbombato in tutto lo stadio, dalla curva Fiesole fino al settore dei tifosi campani.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



«Brutto infame», la violenta aggressione degli ultrà a un carabiniere dopo Lazio-Eintracht
Video

«Brutto infame», la violenta aggressione degli ultrà a un carabiniere dopo Lazio-Eintracht

  • Carabiniere aggredito da 50 giovani incappucciati dopo Lazio-Eintracht

    Carabiniere aggredito da 50 giovani...

  • Florenzi: «Tutta Trigoria deve lavorare per uscire dalla crisi. Il ritiro? Non so se serve»

    Florenzi: «Tutta Trigoria deve...

  • L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»

    L'ultimo, commosso, saluto a Radice....

  • Cane entra in campo e para il goal durante la partita della serie B argentina

    Cane entra in campo e para il goal durante...

  • Bowling: lo storico successo mondiale dell'Italia

    Bowling: lo storico successo mondiale...

  • EMOZIONANTE - Olimpiadi 2026, la video candidatura di Milano-Cortina

    EMOZIONANTE - Olimpiadi 2026, la video...

  • Rischia di morire sul deltaplano: l'imbracatura non è attaccata e vola sospeso nel vuoto

    Rischia di morire sul deltaplano:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT