ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter-Napoli, tifoso morto. Questore: «Stop trasferte, curva chiusa». Tre arresti

Morto tifoso investito negli scontri prima di Inter-Napoli

È morto il tifoso investito ieri in via Novara a Milano prima di Inter-Napoli. Daniele Belardinelli, 35 anni, originario di Varese aveva ricevuto in passato almeno un Daspo di cinque anni. E' deceduto all'ospedale San Carlo. Si aggrava quindi il bilancio degli scontri avvenuti prima del match e che hanno visto fronteggiarsi ultrà napletani e nerazzurri. Tre supporter interisti sono stati arrestati.

LEGGI ANCHE Tifoso investito, Salvini: «Subito vertice con club e tifoserie»

Quattro tifosi del Napoli erano rimasti feriti, uno era stato accoltellato alla pancia. Il 35enne, investito e portato al San Carlo in condizioni disperate è stato operato d'urgenza ma non ce l'ha fatta. «Chiederò al comitato per l'ordine pubblico il blocco delle trasferte dei tifosi dell'Inter per tutta la stagione, e la chiusura della curva dell'Inter a San Siro fino al 31 marzo 2019», ha detto il questore di Milano, Marcello Cardona.

LEGGI ANCHE Cori, calcioni ed espulsioni: il finale di San Siro porterà conseguenze


Erano «oltre 100» gli ultrà interisti, ma tra loro vi erano anche supporter del Varese e del Nizza, che prima dell'incontro Inter-Napoli hanno preso d'assalto pulmini con a bordo tifosi partenopei, ha spiegato Cardona parlando di «gravissimi incidenti». Il questore ha definito l'attacco ai pulmini «un'azione squadristica ignobile» È ancora da accertare la dinamica dell'investimento che ha causato la morte del tifoso. Si sta lavorando sulle immagini delle telecamere di sorveglianza in cui compare un suv scuro che potrebbe aver investito la vittima. Ad investirlo quindi non sarebbe stato uno dei van a bordo dei quali si trovavano i tifosi napoletani.
 


Sono dell'Inter i tre tifosi arrestati in relazione agli scontri. Gli agenti della Digos hanno eseguito numerose perquisizioni a carico di supporter interisti e del Varese. La procura di Milano, diretta da Francesco Greco, sta valutando l'ipotesi di reato in relazione all'investimento. I magistrati stanno anzitutto accertando se vi sia una relazione tra gli incidenti e l'investimento. Certa è invece l'ipotesi di reato contestata ai tre tifosi interisti allo stato indagati: rissa aggravata e lesioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”
Video

Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”

  • Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho fatto guardare partita derby dell'andata”

    Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho...

  • MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco tutte le moto. «Scenario da incubo»

    MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco...

  • Ecco un atleta che sembra non subire la forza di gravità

    Ecco un atleta che sembra non subire la...

  • Incredibile gol mancato: la neve beffa l'Hannover contro il Leverkusen

    Incredibile gol mancato: la neve beffa...

  • Le lacrime di Georgina e quella foto di Cristiano Ronaldo bambino: è Juve day

    Le lacrime di Georgina e quella foto di...

  • Gigi Buffon e la depressione: «Quel quadro che mi ha salvato la vita»

    Gigi Buffon e la depressione: «Quel...

  • Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la squadra: la storia di Sydney Leroux

    Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
UBoot
2018-12-27 23:02:02
Se la legge e' questa, pero', deve valere per tutti, anche per i tifosi del Napoli, che in passato si sono resi protagonisti di episodi altrettanto gravi, anche in trasferta.
Castigamatti
2018-12-27 13:54:50
Bisogna chiudere le curve. C'è troppa delinquenza all'interno di questi gruppi organizzati.
vircingetorige
2018-12-27 13:53:53
Sarò uno di pochi a non tifare per nessuna squadra di calcio, non essere mai andato allo stadio. Sono sempre più convinto che le squadre di calcio, tutte debbano pagarsi la sicurezza, debbano versare i costi di polizia carabinieri, ecc. allo stato. Infondo se hanno il coraggio di pagare giocatori e allenatori milioni di euro l'anno possono benissimo pagare la loro sicurezza negli stadi e dintorni. Poi galera pura e semplice per i delinquenti e per i complici sempre le squadre di calcio che per tener buoni gli ultra regalo biglietti, trasferte e quant'altro. Infine sono convinto che il calcio sia uno sport per è di ignoranti, e all'ignoranza l'unico rimedio è il sapere la cultura.......già ma se la TV parla sempre e solo del fallo non visto di varie Sar, ecc. ecc. come si fa cultura? Con quattro opinionisti ignoranti e milionari? Il calcio non è più uno sport ma una valvola di sfogo. Come Roma conosce bene pane et circensi, e la gente non pensa, si scannano per gli idoli, ieri i gladiatori, oggi calciatori e allenatori. L'importante è non accuparsi della res pubblica. Esattamente come 2000anni fa.
maurizzzio
2018-12-27 12:08:48
Ridicoli. Casomai, vista la dinamica, dovrebbero vietare ai tifosi del NAPOLI (o di altra squadra) di venire nella civile Milano per non rischiare la vita. Per altro vedevo in TV il Questore ringraziare la Digos (!!!) per aver arrestato un paio di "tifosi" coinvolti nell'evento. Ma se usi l'antiterrorismo per gestire questi casi, con l'Isis serve la bomba atomica ? Per altro mi chiedo quante ore (minuti ?) gli arrestati passeranno in carcere prima di essere prontamente rilasciati
dalmagold
2018-12-27 13:34:37
Come o scorso campionato? Figurati lo scorso campionato a forza di frignare sono andati a torino ma a napoli è proibito

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT