ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Verstappen vince il Gp d'Austria, Leclerc secondo. Ferrari, altra beffa dei giudici

Verstappen vince il Gp d'Austria, Leclerc secondo su Ferrari. Ma la vittoria è sotto investigazione

Prima vittoria per la Red Bull in questo Mondiale di F1. Max Verstappen dopo una gara in recupero beffa nel finale la Ferrari di Charles Leclerc e vince il Gp d'AustriaLa Fia ha confermato la sua vittoria nel Gran premio d'Austria di Formula 1, dopo avere esaminato le immagini del sorpasso dell'olandese nei confronti del ferrarista Leclerc che dunque resta secondo.

«Rispettiamo la decisione, ma è sbagliata. Bravo Verstappen, ora voltiamo pagina». Così Mattia Binotto, team principale della Ferrari, in conferenza stampa, ha parlato del verdetto della Fia. Il ferrarista Charles Leclerc è rimasto secondo nell'ordine d'arrivo. Sorrisi e soddisfazione nella Red Bull, con il team manager Horner apparso ovviamente molto soddisfatto subito dopo l'annuncio della decisione.

Terzo posto per la Mercedes di Valterri Bottas. Poteva essere un week-end perfetto per Leclerc ma il secondo posto è comunque buono per la Ferrari che si unisce al quarto posto di Sebastian Vettel, nonostante un problema al cambio gomme che gli ha fatto perdere secondi preziosi. È stato un super Verstappen nel Gp di casa per la Red Bull, che partito male, dal secondo è sceso in avvio al settimo posto, ha recuperato superando macchina dopo macchina fino ad arrivare ad un passo dalla Ferrari di Leclerc che supera con un contatto al limite per poi passare per primo la linea del traguardo. Quinta la Mercedes del campione del Mondo Lewis Hamiton che ha perso tempo e posizioni per un problema all'ala che è stato costretto a cambiare rientrando ai box. Buon sesto posto per la McLaren di Lando Norris davanti alla Red Bull di Pierre Gasly e la McLaren di Carlos Sainz. A punti anche le due Alfa Romeo con Kimi Raikkonen nono e Antonio Giovinazzi decimo.




Leclerc: «Sorpasso di Verstappen non è stato sportivo». «Aveva fatto un tentativo nella stessa curva il giro prima, mi aveva lasciato spazio, nel secondo tentativo non mi è sembrato sportivo. Sapevamo che dovevamo andare lunghi con le gomme, loro sono andati forte, ma l'approccio alla gara è stato giusto. Ora voglio sono andare a casa e aspettare il verdetto». Così Charles Leclerc, parlando a Sky Sport, dopo il Gp d'Austria, vinto da Max Verstappen, che è sotto investigazione per il sorpasso al ferrarista.

Verstappen:
«Il mio sorpasso su Leclerc regolare». «Dopo quella partenza pensavo che la gara fosse finita, ho spinto a tutta e poi siamo riusciti a tenere un buon passo anche nel rettilineo, dimostrando di poter vincere e farlo qui è incredibile. L'indagine per il contatto con Leclerc alla fine? È stata una battaglia normale, credo che il risultato debba essere confermato. L'ho mandato largo? È solo gareggiare, sennò bisogna chiudere la F1». Così Max Verstappen, vincitore del Gp d'Austria davanti alla Ferrari di Leclerc dopo un contatto parlando a Sky Sport dopo la fine della gara.

LA DIRETTA
I commissari sportivi hanno messo sotto investigazione la manovra di Verstappen su Leclerc

Finale - Vince un incredibile Verstappen davanti a Leclerc Bottas Vettel Hamilton Norris Gasly Sainz Raikkonen e Giovinazzi. Spezzato il dominio Mercedes, prima vittoria 2019 della Red Bull e del motore Honda da quando il costruttore giapponese è tornato in F1.

70° giro - Verstappen ha già 1"5 su Leclerc mentre Vettel è riuscito a passare Hamilton per il quarto posto

69° giro - Verstappen si butta all'interno di Leclerc e lo passa con una ruotata

67° giro - Verstappen infila Leclerc, le due monoposto sono appaiate, ma Leclerc ripassa l'olandese!

65° giro - Un solo secondo tra Leclerc e Verstappen, 6 giri al termine

64° giro - E' ora di 1"9 il vantaggio di Leclerc su Verstappen

63° giro - Verstappen si porta a 2"8 da Leclerc, incredibile il forcing del pilota olandese della Red Bull, in visibilio la torcida olandese sulle tribune

Dal box Ferrari invitano Leclerc a mettere l'opzione 1 del manettino, ovvero, motore al massimo

60° giro - Verstappen si porta a 4"2 Leclerc quando mancano ancora 11 giri alla bandiera a scacchi mentre Vettel è a 3"6 da Hamilton, quarto

56° giro - Leclerc + 5"0 Verstappen + 6"8 Bottas + 19"5 Hamilton + 24"9 Vettel

55° giro - Verstappen torna a spingere forte, l'indicazione del box è stata utile... e raggiunge Bottas superandolo con facilità

Via radio Verstappen comunica che non ha più la potenza necessaria, ma gli danno indicazioni per come intervenire sul manettino

54° giro - Verstappen scatenato raggiunge Bottas

52° giro - Leclerc + 4"7 Bottas + 5"8 Verstappen + 20"3 Hamilton + 27"5 Vettel poi Norris Gasly Raikkonen Sainz Giovinazzi in top 10

Adesso Verstappen ha messo nel mirino Bottas, la Red Bull-Honda è al momento la monoposto più veloce in pista

51° giro - Vettel rientra ai box e gioca la carta delle gomme soft

50° giro - Verstappen attacca Vettel e riesce a superarlo

48° giro - Difesa di Vettel su Verstappen che ci prova un paio di volte al sorpasso, ma il ferrarista resiste

46° giro - Vettel però "ruba" 6 decimi a Bottas e si porta a 2"2 dal finlandese, ma deve guardarsi da Verstappen ora a un solo secondo da lui

44° giro - Verstappen ha aumentato il passo e si avvicina a Vettel, il divario è di 1"6

Gara tiratissima, Norris è riuscito a superare Ricciardo per il 6° posto mentre Sainz si è fermato per il pit

39° giro - Ricciardo (settimo) ancora non si è fermato per il pit-stop e si difende da Norris e Gasly

37° giro - Leclerc porta a 5"2 il vantaggio su Bottas il quale deve guardarsi dall'arrembante Vettel, a 3"9 dal finlandese
 
33° giro - Leclerc + 4"1 Bottas + 9"2 Vettel + 12"8 Verstappen + 18"6 Hamilton poi Sainz Ricciardo Norris Gasly Raikkonen Giovinazzi Albon Perez Hulkenberg Stroll Grosjean Kvyat Russell Magnussen Kubica

31° giro - Pit anche per Verstappen che va con le hard, Leclerc torna leader

Hamilton rientra alle spalle di Vettel, in quinta posizione

Vettel risponde col giro più veloce

30° giro - Hamilton ai box per il pit, per lui gomme hard e anche cambio del musetto

28° giro - Hamilton che ancora non ha fatto il pit + 6" Verstappen 13"4 Leclerc 17"8 Bottas 24"9 Vettel

Il pessimo pit-stop di Vettel, chiamato all'ultimo e con i meccanici in ritardo nel portare le gomme, è costato parecchio in termini di tempo, almeno 5"

25° giro - Pit per Norris (riparte con le medie) e Gasly, che monta le hard

23° giro - Pit per Raikkonen che riparte con le hard

Hamilton nuovo leader e segna subito il giro più veloce

21° giro - Sosta per Leclerc che riparte con le Pirelli hard

20° giro -  Pit-stop per Bottas e Vettel che anticipano la sosta e montano gomme hard. Ma il pit per Vettel è troppo lento

20° giro - Leclerc Bottas Hamilton Vettel Verstappen

Da segnalare un drive through comminato a Magnussen per essersi posizionato male in griglia di partenza

18° giro - Leclerc aumenta il vantaggio a 4"7 su Bottas mentre Vettel segna il giro più veloce

17° giro - Norris è salito sesto superando Raikkonen che ora si difende da Gasly

12° giro - Leclerc aumenta il vantaggio su Bottas, ora a 3"7 mentre Hamilton è a 6"4 e Vettel a 10"4

11° giro - Pit per Magnussen che passa dalle soft alle hard

9° giro - Leclerc mantiene 2"6 di vantaggio su Bottas mentre Hamilton è a 5"4 poi Vettel che è a 5"2 dall'inglese della Mercedes

Leclerc ha un ottimo ritmo, ma ricordiamo che è partito con gomme soft mentre le due Mercedes hanno pneumatici di mescola media e quindi percorreranno sicuramente più giri prima di fermarsi ai box

5° giro - Leclerc + 2"2 Bottas 4"8 Hamilton Vettel Raikkonen Norris Verstappen Gasly Giovinazzi Perez nella top 10

3° giro - Vettel si libera di Norris e va quinto e si getta alla rincorsa di Raikkonen

2° giro - Leclerc Bottas Hamilton un grande Raikkonen quarto, poi Norris Vettel Verstappen Gasly Giovinazzi Magnussen Perez Hulkenberg Stroll Ricciardo Grosjean Sainz Kubica Albon Kvyat Russell

Partenza perfetta di Leclerc, non quella di Verstappen che precipita in sesta posizione

Le tribune del Red Bull Ring sono completamente invase dai tifosi olandesi di Verstappen, scesi in massa

Via al giro di ricognizione, Leclerc monta gomme soft, Verstappen Bottas e Hamilton le Pirelli medie

E’ una prima fila inedita quella che offre il Gran Premio di Austria F1. Una prima fila giovane con il poleman Charles Leclerc, che ha riportato la Ferrari davanti a tutti, e con Max Verstappen che con la Red Bull-Honda ha fatto felice il gran boss della bevanda energetica, Dieter Mateschitz, austriaco e nato e cresciuto non lontano dal circuito di Spielberg. Da qualche anno, Mateschitz è divenuto il proprietario dell’autodromo e non per niente lo ha chiamato Red Bull Ring. Verstappen in qualifica aveva ottenuto il terzo tempo, ma è stato proiettato in prima fila dalla penalità comminata a Lewis Hamilton (secondo) per avere ostacolato Kimi Raikkonen. L’inglese partirà così dalla quarta piazzola in una seconda fila tutta Mercedes in quanto terzo è Valtteri Bottas. Ottimo quinto il rookie Lando Norris della McLaren-Renault, poi le due Alfa Romeo-Ferrari con Kimi Raikkonen sesto e un grande Antonio Giovinazzi settimo, al suo miglior risultato stagionale. Solo nono Sebastian Vettel, sfortunato nella Q3 della qualifica che non ha potuto affrontare per un problema tecnico.

Leclerc, la pole per il rilancio: «Ora speriamo nel successo finale»

Gp Austria, Hamilton: «Finalmente potrò lottare con Leclerc»
 




© RIPRODUZIONE RISERVATA



Medvedev dopo Djokovic batte Goffin e trionfa a Cincinnati: è il suo primo Master 1000
Video

Medvedev dopo Djokovic batte Goffin e trionfa a Cincinnati: è il suo primo Master 1000

  • Cristiano Ronaldo, lo spot scatena il web: «Mai vista una roba così brutta»

    Cristiano Ronaldo, lo spot scatena il web:...

  • TUTTI IN RIGA - Gli atleti dell'Umana Reyer sotto stretta osservazione...

    TUTTI IN RIGA - Gli atleti dell'Umana...

  • IL NUOVO TREVISO CALCIO - Ecco i 34 imprenditori del Consorzio

    IL NUOVO TREVISO CALCIO - Ecco i 34...

  • Totti, che magie in spiaggia a Sabaudia: super parate alla Buffon

    Totti, che magie in spiaggia a Sabaudia:...

  • Karaoke Juventus, da De Ligt a Rabiot, ecco come cantano i nuovi acquisti

    Karaoke Juventus, da De Ligt a Rabiot, ecco...

  • Roma, caos nel centro storico: migliaia di tifosi giallorossi invadono il Pantheon per i 92 anni del club

    Roma, caos nel centro storico: migliaia di...

  • IL SALTO NELL'ORO - Larissa Iapichino come mamma Fiona May: prima agli Europei Under 20

    IL SALTO NELL'ORO - Larissa Iapichino...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
Padaniello
2019-07-02 09:00:47
La solita Ferrari. Alla prima battaglia che perde si mette a frignare. Lo spettacolo si fa in pista, ed una scuderia che si "dimentica" le gomme ad un pit stop può solo stare zitta...
ziobbilly
2019-07-01 22:21:09
Si vede chiaramente che nel secondo tentativo Verstappen allarga per far andare largo Leclerc in modo da fargli ritatardare l'accelerazione. Infatti Leclerc lascia aperta la traiettoria interna perché da esterno si accelera prima e meglio. Una gran malizia di Verstappen fuori dal regolamento. Se le parti fossero state invertirte sarebbe invertito anche il verdetto
Texmar
2019-07-01 20:26:14
ferrari sempre piu' bistrattata. La sua parola vale meno di un centesimo bucato. E' lo zimbello del mondiale, la cenerentola della pista e e il lapo of the society.
UBoot
2019-06-30 23:25:28
Nomen omen: nel destino di Verstappen ci sono molte bottiglie di champagne, lo dice il suo stesso nome.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT