ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Michael Schumacher, come sta davvero? La Bild: «Ecco perché nessuno può parlare»

Michael Schumacher, come sta davvero? La Bild: «Ecco perché nessuno può parlare»

Tutti continuano a interrogarsi sulle reali condizioni di Michael Schumacher, cinque anni dopo il grave incidente sciistico del 29 dicembre 2013: un team di fisioterapisti e medici continua a occuparsi dell'ex pilota di Formula 1, pluricampione del mondo, e lo assiste nella riabilitazione nella sua casa sul lago di Ginevra. Ma perché anche se molti conoscono le sue condizioni, quasi nessuno parla, mantenendo un forte riserbo sulla sua salute?




La risposta viene dal quotidiano tedesco Bild, una delle poche fonti giornalistiche che ciclicamente parla di Schumi e delle speranze dei suoi fans di rivederlo in pubblico. È lo stesso giornale a ricordare anche l'intervista del cardinale Georg Gaenswein, che ha raccontato di avergli fatto visita e tenuto le mani, affermando che Schumacher «percepisce che persone che lo amano stanno attorno a lui e si preoccupano per lui». La manager Sabine Kehm già tempo fa disse che la famiglia mantiene il segreto perché ogni dichiarazione comporterebbe nuove domande e «non ci sarebbe mai la tranquillità». 




Bild Sport torna oggi sulla vicenda e pubblica tra l'altro una nuova intervista al presidente della Fia, Michael Todt, che in un colloquio col giornale rievoca invece molti momenti del passato vissuti insieme al campione e poi afferma: «Il mio rapporto con la famiglia Schumacher è più stretto che mai». «Ero molto vicino a Michael anche prima. Non posso parlare al suo posto, ma direi che di lui so tutto». Todt ha raccontato di incontrare l'ex campione di Formula 1 anche adesso «regolarmente». E ha ribadito di aver visto il Gran Premio del Brasile ad esempio «a casa di Michael in Svizzera». «Con tutta la famiglia c'è un legame di amicizia e di fiducia», ha concluso. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Djokovic segna di testa
Video

Djokovic segna di testa

  • Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”

    Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un...

  • Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho fatto guardare partita derby dell'andata”

    Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho...

  • MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco tutte le moto. «Scenario da incubo»

    MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco...

  • Ecco un atleta che sembra non subire la forza di gravità

    Ecco un atleta che sembra non subire la...

  • Incredibile gol mancato: la neve beffa l'Hannover contro il Leverkusen

    Incredibile gol mancato: la neve beffa...

  • Le lacrime di Georgina e quella foto di Cristiano Ronaldo bambino: è Juve day

    Le lacrime di Georgina e quella foto di...

  • Gigi Buffon e la depressione: «Quel quadro che mi ha salvato la vita»

    Gigi Buffon e la depressione: «Quel...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
Steven123
2018-12-20 09:57:06
È un suo diritto decidere se farsi vedere o meno, trovo inutile insistere con queste news. Del resto anche Mina scelse questa strada ma non ci sono giornalisti all'uscio di casa sua pronti a fotografarla .
Francibiba
2018-12-20 09:30:04
Talmente vicini che si sarebbe preso anche il nome... JEAN Todt, non Michael Todt...

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT