ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Vittozzi d'argento, grande impresa dell'atleta sappadina. Fedriga esulta

Lisa Vittozzi d'argento ai Mondiali

VENEZIA - L'anno magico di Lisa Vittozzi si colora dell'argento iridato nella gara individuale 15 km dei Mondiali svedesi di biathlon in corso a Ostersund. La campionessa friulana di Sappada è preceduta solo dalla padrona di casa, la svedese Hanna Oeberg. Per l'atleta del Gruppo Sportivo Forestale dello Stato è una giornata indimenticabile: in un solo colpo arrivano la medaglia d'argento, la coppa di specialità e l'allungo nella classifica generale di Coppa del mondo su Dorothea Wierer, oggi 8/a, e soprattutto sulle rivali straniere Marte Olsbu Roeiseland e Anastasia Kuzmina. Nella gara sui 15 km, quattro poligoni e un minuto di penalità a ogni errore, la Vittozzi conquista così il primo podio mondiale della propria carriera in una gara individuale.

Oggi la precisione e la testa hanno fatto la differenza: la sappadina non ha forzato un solo colpo, in una giornata che a differenza della pursuit non è stata condizionata dal vento. Ha mantenuto la tranquillità dal primo all'ultimo metro, andando avanti col suo passo, provando ad accelerare soltanto nella primissima parte dell'ultimo giro sugli sci, ma sarebbe servita un'impresa per guadagnare 20« sulla Oeberg, che si presentava al via da campionessa olimpica e ha trovato anche l'oro mondiale davanti ai propri tifosi. La rimontona non c'è stata e Lisa ha chiuso alle spalle della svedese (anche lei 100% al tiro) con 23.6 di ritardo, comunque sufficientemente forte per evitare il sorpasso di Justine Braisaz, bronzo a 32.5 nonostante un errore.
«Sapevo che avrei potuto fare bene in questa gara, volevo dimostrare a me stessa che potevo farcela e sono stata concentrata fin dall'inizio - le parole di Lisa a fine gara - È la mia prima medaglia mondiale individuale e soprattutto la mia prima coppa di specialità. Sono davvero contenta, è una giornata magnifica, cercherò di tenermi stretto il pettorale giallo e di non farmi scappare la coppa. Finora ho dimostrato di poter stare in alto, ce la metterò tutta».

«Complimenti e grazie a Lisa Vittozzi che sta scrivendo un pezzo importante della storia sportiva del Friuli Venezia Giulia attraverso imprese che, una dopo l'altra, stanno portando la 24enne sappadina al vertice del biathlon mondiale come, tra fine secondo e inizio terzo millennio, era riuscito solo al campione fornese Renè Cattarinussi». Lo afferma in una nota il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, dopo l'argento mondiale conquistato dalla Vitozzi. «Con uno sguardo al futuro - conclude il presidente del Fvg - oggi celebriamo questa medaglia così importante per tutto il nostro movimento sportivo, in particolare per quello invernale, perché garantisce continuità a quanto, tra fine Anni Novanta e inizio Duemila, a livello femminile seppero fare nel fondo prima Manuela Di Centa e poi Gabriella Paruzzi».



 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”
Video

Milan-Inter, Gattuso: “Non è stato un problema tecnico ma di atteggiamento”

  • Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho fatto guardare partita derby dell'andata”

    Inter-Milan, Spalletti: “Ai giocatori ho...

  • MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco tutte le moto. «Scenario da incubo»

    MotoE, in fiamme paddock a Jerez: a fuoco...

  • Ecco un atleta che sembra non subire la forza di gravità

    Ecco un atleta che sembra non subire la...

  • Incredibile gol mancato: la neve beffa l'Hannover contro il Leverkusen

    Incredibile gol mancato: la neve beffa...

  • Le lacrime di Georgina e quella foto di Cristiano Ronaldo bambino: è Juve day

    Le lacrime di Georgina e quella foto di...

  • Gigi Buffon e la depressione: «Quel quadro che mi ha salvato la vita»

    Gigi Buffon e la depressione: «Quel...

  • Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la squadra: la storia di Sydney Leroux

    Incinta di 5 mesi e mezzo, si allena con la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
agner
2019-03-13 05:50:49
Qualcuno brontolera' per l'uso della carabina a pallottola calibro 22 lr.Quando hanno introdotto tiro a segno e biathlon con raggio laser o aria compressa in alcune scuole si e'scatenato un putiferio come fossero agenti di truppe speciali addette ad omicidi. Fortuna che non solo Alto Adige e Friulivg hanno poligoni e piste per il biathlon.Ve ne sono ad esempio in Val Zoldana.Poi magari ci scappano medaglie, arruolamento in CorpoSportivo Militare, ci lavora pure l'industria munizioni.Come carabina pare che adoperino tutti materiale estero, come se la nostra rinomata industria non fosse capace di mettere a punto un modello nazionale ed esportarlo.
5ivano5
2019-03-13 05:43:39
La Vitozzi e' bellunese. Sappada , quando e' nata, era provincia di Belluno. Veneto.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT