ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Rugby, morde al braccio l'avversaria durante una mischia: squalificata la capitana dell'Australia Video

Rugby, morde al braccio l'avversaria durante una mischia: squalificata la capitana dell'Australia Video

Ha chiesto scusa, ma intanto quel morso all'avambraccio di una rivale - nonché compagna in nazionale - le è costata una squalifica di sei settimane e, probabilmente i gradi di capitano della nazionale dell'Australia. Liz Patu, 29 anni, pilone, ha addentato il braccio della seconda linea Rebecca Clough durante un raggruppamento a terra per impedire che l'avversaria le portasse via il pallone o ne rallentasse comunque l'uscita. Situazioni in cui il confine fra lecito e illecito non è facile da delineare, ma che comunque non possono essere risolte a morsi. 

Fatto sta che quando il gioco è stato interrotto dall'arbitro Laura West, la Clough le ha fatto vedere i segni dei denti sull'avambraccio. Si stava giocando un match del campionato provinciale Super W tra Quensland Reds di Brisbane e Western Force di Perth. Sia la Patu, 1,70 per 85 chili, di origini neozelandesi, sia la Clough giocano nella mischia della nazionale australiana, settima al mondo (le azzurre sono seste).


 



La giocatrice ferita, con l'aiuto delle compagne, ha subito indicato la colpevole, smascherata in pochi istanti anche grazie alle immagini trasmesse sullo schermo gigante dello stadio. L'arbitro però, che non aveva visto direttamente il morso, e così i guardalinee, non ha potuto prendere provvedimenti perché il Tmo (la moviola) non era prevista in questa partita fra giocatrici dilettanti. L'episodio ha avuto vasta eco nel mondo del rugby femminile, meno segnato da queste gravi scorrettezze. 

La capitana dell'Australia è stata poi squalificata per sei settimane, pena mite grazie al suo passato immacolato. La Patu ha fatto pubblica ammenda, si è scusata con la rivale-compagna di nazionale, che ha accettato il pentimento, e subirà anche un provvedimento disciplinare del Queensland che ha puntato molto su di lei in questo campionato e che continuerà comunque a sostenerla.
"Mi scuso con Rebecca, con la mia squadra, con la nazionale e con il pubblico - ha detto il pilone -
 Ho giocato a rugby a tutti i livelli e non avevo mai commeso atti come questo. Accetto in pieno la punizione". 
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Roma, caos nel centro storico: migliaia di tifosi giallorossi invadono il Pantheon per i 92 anni del club
Video

Roma, caos nel centro storico: migliaia di tifosi giallorossi invadono il Pantheon per i 92 anni del club

  • IL SALTO NELL'ORO - Larissa Iapichino come mamma Fiona May: prima agli Europei Under 20

    IL SALTO NELL'ORO - Larissa Iapichino...

  • Pay tv pirata, sgominata piattaforma illegale ZSat: tremano 11mila "abbonati"

    Pay tv pirata, sgominata piattaforma...

  • Algeria in finale di Coppa d'Africa: tensione e scontri a Parigi

    Algeria in finale di Coppa d'Africa:...

  • Wimbledon, Federer ko: trionfa Djokovic

    Wimbledon, Federer ko: trionfa Djokovic

  • Mihajlovic ha la leucemia, l'annuncio commosso: «Vincerò anche questa sfida»

    Mihajlovic ha la leucemia, l'annuncio...

  • TEST MEDICI e... "PROMOZIONE" - Il Venezia dà un "calcio" alla serie C

    TEST MEDICI e... "PROMOZIONE" - Il...

  • Klaus Fischer a 69 anni sarebbe ancora un perfetto capocannoniere

    Klaus Fischer a 69 anni sarebbe ancora un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
kyfra
2019-04-12 10:42:04
Non credo abbia morso gratis. Di solito è una (stupida) vendetta

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT