ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Primo titolo veneto a squadre del 2018: è l'Asiago che vince la Alps Hockey League

Primo titolo veneto a squadre del 2018: è l'Asiago che vince la Alps Hockey League

(lm) L'Asiago conquista la Alps Hockey League 2018. Il team dell'head coach Tom Barrasso supera in gara 7 i Rittner Buam (Renon) per 7-5 all'Odegar e si prende la rivincita dopo la sconfitta contro il Renon dello scorso anno nella prima edizione della AHL. Cala così il sipario su una stagione che ha visto il Cortina, unica squadra bellunese in campionato, non qualificarsi ai playoff.

La gara si apre con l'Asiago che passa subito grazie ad un tiro di Josè Magnabosco. Al 12' arriva il raddoppio di Nigro. Il Renon reagisce e accorcia con Simon Kostner. L'Asiago sembra avere qualche problema nel ritrovare subito il feeling, poi si ritrova sul 3-1 grazie alla deviazione sotto porta di Rosa. Nel secondo periodo è il Renon ad uscire alla distanza, visto che dopo cinque minuti torna in linea di galleggiamento con un la rete di Caletti, pronto alla deviazione su un tiro di Lutz e su cui gli arbitri hanno bisogno del video per concedere la marcatura dopo una stecca troppo alta del marcatore del Renon. L'Asiago però non sta a guardare e con Magnabosco torna in vantaggio di due reti. Arriva la penalità di Nigro che concede al Renon la possibilità di accorciare le distanze in superiorità. Al 29' il pareggio ospite. Dopo una fase di sbandamento i vicentini ritrovano la concentrazione con Magnabosco che lo fredda il portiere.
Gli animi si scaldano e Traversa tocca duro Bardaro, così per lui arriva un 2'+2' che costerà al Renon la rete del 6-4.
Nel terzo periodo le due squadre sembrano giocare a scacchi per trovare la sponda scoperta delle rispettive difese. Il Renon insiste nel far girare le sue quattro linee mentre l'Asiago sceglie di proporne solo 3, vista anche la serata di grazia della sua terza con Magnabosco e soci sugli scudi. Nel finale di gara l'ultimo sussulto. A tre minuti e mezzo dal termine Thomas Spinell piazza la rete che riavvicina pericolosamente il Renon. Ma ci pensa poi Conci dopo una manciata di secondi a riportare l'Asiago sul 7-5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Francesco Totti sul fairplay di Cristian: «Non sei figlio mio, io avrei segnato»
Video

Francesco Totti sul fairplay di Cristian: «Non sei figlio mio, io avrei segnato»

  • Al concerto di Venditti spunta Totti sui maxischermi: Arena di Verona in delirio

    Al concerto di Venditti spunta Totti sui...

  • Olimpiadi 2026, Giorgetti: «Ipotesi Torino? Per il governo la questione è chiusa»

    Olimpiadi 2026, Giorgetti: «Ipotesi...

  • Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi l'insulto

    Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi...

  • Kiara Fontanesi sospesa nel vuoto: la campionessa di motocross si prepara al Gp di Imola

    Kiara Fontanesi sospesa nel vuoto: la...

  • Olimpiadi invernali, pressing sulla Appendino

    Olimpiadi invernali, pressing sulla Appendino

  • Ragazza segna goal impossibile

    Ragazza segna goal impossibile

  • Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore nel mondo del calcio: ecco squadra e presidente

    Paolo Bonolis da conduttore a imprenditore...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT