ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter, Conte: «In estate sono stati fatti errori importanti, si doveva programmare meglio»

Conte

Conte si lamenta in pubblico e chiama in causa i suoi dirigenti. Sono gli strachichi della sconfitta storica per l'Inter che mai  aveva perso in Champions League dopo essere andata in vantaggio di due gol e solo una volta le era successo in Europa (nel ko per 3-2 il Beer Sheva nel 2016/17 in Europa League). E soprattutto una sconfitta che ha riaperto una ferita per l'allenatore che torna a mettere nel mirino la società per una rosa giudicata troppo corta. «Ô successo quello che è successo a Barcellona, oggi anche peggio», le parole del tecnico interista. «Fatico a rimproverare i ragazzi, più di così non possiamo fare. In estate sono stati fatti errori importanti, non possiamo fare campionato e Champions in queste condizioni, ci sono dei limiti nella rosa. Si doveva programmare meglio. Mi sono scocciato di ripetere le stesse frasi, venissero anche i dirigenti a dire due cose». L'obiettivo della critica è chiaro. «Ci sarà un motivo per queste rimonte, dobbiamo lavorare, ma ci sono attenuanti per i calciatori. Non voglio tirare fuori alibi. Spero che questo tipo di partite facciano capire a chi deve capire alcune cose. Non sto facendo nessuna richiesta, questi siamo e con questi vado in battaglia, penso che tutti abbiamo sbagliato qualcosa nel progettare questa stagione. La posizione in campionato non deve coprire i problemi che ci sono, perché problemi ci sono», ha proseguito Conte nel post partita. «Sicuramente il risultato mi dà fastidio, mi auguro che anche ai miei giocatori dia fastidio la sconfitta, dobbiamo migliorare. Sono ancora più incazzato, perché si arriva fino a un certo punto ma oltre a questo punto non si può andare. C'è poco da nascondersi dietro un dito, siamo l'Inter, dobbiamo tutti fare un bell'esame di coscienza». Esame di coscienza che Conte fa anche riguardo la squadra. «Dobbiamo guardare a noi, anche col Sassuolo abbiamo rischiato di pareggiare. C'è anche un fattore nervoso, oltre alla stanchezza. Continuiamo a lavorare, ora testa bassa e pedalare tra mille difficoltà. Ma andiamo avanti». Una sconfitta che non è andata giù nemmeno a Lautaro Martinez, protagonista soprattutto nel primo tempo. «Vincevamo 2-0, abbiamo perso 3-2. Non può succedere una cosa del genere, non si può perdere così. Dobbiamo maturare - ha detto a Sky -. Ô stato un problema di concentrazione, di ordine. Dobbiamo rimontare in classifica e dobbiamo vincerle tutte per sperare di passare il turno»


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo per Mancini
Video

Euro2020, Bosnia-Italia 0-3: decimo successo per Mancini

  • VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte Sassari 55-54 con canestro sulla sirena

    VITTORIA AL FOTOFINISH - La Reyer batte...

  • Manuel Bortuzzo, la nuova vita nel libro "Rinascere": «Adesso voglio un figlio»

    Manuel Bortuzzo, la nuova vita nel libro...

  • Balotelli, il capo ultrà del Verona: «Non è compiutamente italiano. I buu razzisti? Ha fatto una pagliacciata» Ascolta l'audio

    Balotelli, il capo ultrà del Verona:...

  • F1, Lewis Hamilton vince il suo sesto titolo mondiale con due gare di anticipo

    F1, Lewis Hamilton vince il suo sesto titolo...

  • Maratona di New York, la musica dal vivo a bordo strada accompagna il passaggio degli atleti

    Maratona di New York, la musica dal vivo a...

  • Cori Roma-Napoli, Fonseca: «Non ho capito bene, ma io contro ogni discriminazione territoriale»

    Cori Roma-Napoli, Fonseca: «Non ho...

  • Rugby, Sudafrica campione del mondo: esplode la gioia a Cape Town

    Rugby, Sudafrica campione del mondo: esplode...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
5ivano5
2019-11-06 11:51:56
purtroppo la mentalita' dei giocatori è rimasta la stessa che ci ha fatto uscire dalla champios lo scorso anno; a risultato quasi acquisito, tutti tranquilli. Cosi', anche stavolta, tutti a casa.

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT