ACCEDI AL Il Gazzettino.it


oppure usa i dati del tuo account

Impresa Spal, frenata la Juventus
I bianconeri non allungano in vetta

Impresa Spal, frenata la Juventus. I bianconeri non allungano

Dopo 12 vittorie consecutive la cavalcata bianconera si interrompe a Ferrara. La Juve non va oltre lo 0-0 contro una SPAL che gioca una delle migliori partite della stagione conquistando un punto d’oro per la salvezza. Sorride il Napoli che domani avrà l’occasione di riportarsi a -2 in classifica – distanza colmabile con lo scontro diretto del 22 aprile -, ma la grande festa è quella della SPAL che cancella i 50 punti di differenza in classifica tenendo testa ai campioni d’Italia dal primo all’ultimo minuto. Allegri sceglie il 4-2-3-1 con Douglas Costa, Dybala e Alex Sandro alle spalle di Higuain, Semplici risponde con un 3-5-2 che imbriglia la Juve grazie a un pressing indemoniato. Paloschi e Antenucci arretrano sulla linea dei centrocampisti, gli esterni Lazzari e Coda ripartono senza sosta, la difesa a tre gioca altissima e soffoca Higuain. Nel primo tempo solo due lampi bianconeri: un’accelerazione del solito Douglas Costa che salta mezza difesa e offre un ottimo pallone sprecato da Alex Sandro e una punizione di Dybala che sfiora la traversa. La manovra bianconera è abbastanza prevedibile e non trova sbocchi, nel finale Allegri si gioca la carta Mandzukic, subito vicino al gol di testa su cross di Douglas Costa – il migliore dei suoi –, ma perde Chiellini per un risentimento ai flessori della coscia destra. Serata storta per Dybala e Higuain, Allegri abbandona il campo un minuto prima del fischio finale. Alla vigilia Max ha provato a risintonizzare il gruppo sulle frequenze del campionato, ma il sorteggio di Champions probabilmente ha tolto energie mentali preziose alla sua Juve.

LEGGI LA CRONACA


FORMZAIONI UFFICIALI:

Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Schiattarella, Kurtic, Costa; Paloschi, Antenucci. All. Semplici
Juventus (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Alex Sandro; Higuain. All. Allegri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»
Video

L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»

  • Cane entra in campo e para il goal durante la partita della serie B argentina

    Cane entra in campo e para il goal durante...

  • Bowling: lo storico successo mondiale dell'Italia

    Bowling: lo storico successo mondiale...

  • EMOZIONANTE - Olimpiadi 2026, la video candidatura di Milano-Cortina

    EMOZIONANTE - Olimpiadi 2026, la video...

  • Rischia di morire sul deltaplano: l'imbracatura non è attaccata e vola sospeso nel vuoto

    Rischia di morire sul deltaplano:...

  • Salvini: «Ho scritto a Gattuso, parlo con il cuore da tifoso»

    Salvini: «Ho scritto a Gattuso, parlo...

  • Kolarov: «Mi esalto nei momenti di difficoltà In campo solo uomini veri»

    Kolarov: «Mi esalto nei momenti di...

  • Rugby, terzo tempo da giganti: il capitano All Blacks Kieran Read suona la chitarra a tutto rock

    Rugby, terzo tempo da giganti: il capitano...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
dalmagold
2018-03-18 03:41:04
Complimenti ad allegri ha riaperto da solo il campionato! Il suo ego tronfio all’inverosimile ci ha fatto assistere ad una partita incredibile, ha completamente sbagliato la formazione iniziale, ha toppato tutti i cambi. io lo avrei mandato a casa a piedi

CALCIO

MOTORI

ALTRISPORT